Sanità, ticket: il PdL chiede più equità e responsabilità

Viste le condizioni di introduzioni del ticket, il gruppo consiliare del PdL chiede a Pighi di intervenire attivamente presso l'assessore regionale Lusenti affinchè vengano adottate misure più eque come in altre Regioni

Il Gruppo consiliare del Popolo delle Libertà fa appello al Sindaco di farsi parte attiva presso l’assessore regionale Lusenti, perché riveda la struttura della sanità regionale. Adolfo Morandi, Sandro Bellei, Andrea Galli, Luigia Santoro e Gian Carlo Pellacani hanno infatti valutato l'introduzione del ticket nei dettagli e hanno trovato che ad essere penalizzate sono in assoluto le famiglie anhe rispetto ai conviventi che sono equiparati ai singles; altro punto di critica riguarda il fatto di non aver adottato indicatori equi ed efficaci per il calcolo del reddito su cui far pagare il ticket ai cittadini.

Per questi motivi il gruppo consiliare chiede dunque al Sindaco agire in modo che siano ridotti gli sprechi e, avendo comunque deciso di introdurre i ticket sanitari, di commisurarli ad un più equo quoziente familiare facendo riferimento all’Isee, (indicatore della situazione economica equivalente), introducendo così elementi di equità, solidarietà e responsabilità sociale nel sistema sanitario emiliano-romagnolo, così come già è stato fatto in altre regioni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni muore dopo il trasporto dall'Ospedale di Sassuolo a Baggiovara, aperta indagine

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Persona muore bruciata all'interno di un'auto, giallo alla periferia di Modena

  • Scontro sulla Nazionale per Carpi, morto un automobilista

  • Da Milano a Modena per salvare una vita, un organo scortato dalla Municipale

  • Travolta lungo via Giardini, grave una 52enne soccorsa dall'eliambulanza

Torna su
ModenaToday è in caricamento