Sempre più studenti alle superiori, lavori estivi nelle scuole per 6,6 milioni

Iscritti in costante aumento, di ben 30 classi nel prossimo anno scolastico. Lavori al Venturi a Modena e al Galilei a Mirandola

Ammontano a oltre sei milioni e 600 mila euro le risorse destinate dal Governo alla Provincia di Modena per realizzare interventi di ampliamento e messa in sicurezza sismica in quattro istituti superiori modenesi. A Modena risultano finanziati quattro interventi: gli ampliamenti del polo Levi-Paradisi di Vignola  e del polo Selmi-Corni di Modena, per far fronte all'aumento degli iscritti; il miglioramento sismico del Barozzi di Modena e la ristrutturazione, adeguamento sismico, funzionale ed energetico della ex scuola media Messieri di Castelfranco Emilia che la Provincia utilizzerà, in accordo con il Comune, per assicurare nuovi spazi all'istituto Spallanzani, anche questo in crescita. 

Dopo la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del provvedimento, la Provincia avrà 12 mesi di tempo per aggiudicare i lavori. «Sono risorse fondamentali - sottolinea Gian Carlo Muzzarelli, presidente della Provincia di Modena - che ci consentono di garantire spazi adeguati per alcuni istituti in costante crescita, anche per effetto delle iscrizioni di studenti  da fuori provincia attratti dalla qualità dei nostri istituti, oltre a una maggiore sicurezza. Abbiamo sollecitato il Governo sul tema delle risorse per le Province e ora è arrivata una importante risposta positiva».

Ma oltre allo stato attuale degli edifici, bisogna prendere in considerazione un altro importante fattore. Per fare fronte all'aumento degli iscritti nelle scuole superiore - saranno 33.276 gli studenti nel prossimo anno scolastico, 569 studenti e 30 classi in più - la Provincia sta infatti verificando con le scuole le soluzioni in vista dell'avvio del prossimo anno scolastico al fine di garantire tutti gli spazi necessari. 

Nel frattempo proseguono gli interventi della Provincia, tra cui spiccano i lavori di ripristino del Venturi in via dei Servi, inagibile per i danni causati dal sisma, e nell'area nord a Mirandola la realizzazione del nuovo istituto Galilei, demolito per i danni dovuti al sisma; l'obiettivo è di concludere i lavori nei primi mesi del 2018.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A Carpi si concluderanno a settembre, entro l'avvio del prossimo anno scolastico, i lavori di ampliamento del Meucci con un investimento di oltre due milioni di euro finanziati dal Governo con i mutui Bei. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio. A Modena altri 14 decessi, calano gli interventi delle ambulanze

  • Meteo | Impennata improvvisa delle polveri sottili, vediamo perché

  • Coronavirus. Modena rallenta, ma si aggiungono 10 decessi

  • I numeri nei Comuni: positivi e persone in isolamento in provincia di Modena

  • Contagio. Nuovi positivi in regione, oggi +713. Altri 88 decessi

  • Famiglia senza più soldi, dopo l'annuncio in tv la spesa arriva a casa

Torna su
ModenaToday è in caricamento