Dove trovare le castagne e i marroni più buoni dell'Appennino

Se sei un amante delle castagne allora dovresti fare in queste settimane di autunno un giro in Appennino modenese perché forse non lo sapevi ma ci sono 5 luoghi dove trovare le più buone

Una delle attività più divertenti da fare nel nostro Appennino è proprio assaggiare castagne e marroni del modenese. 

La differenza tra castagna e marrone

Un primo modo per distinguerli è il fatto che raccogliendole scoprirete che nel riccio  di castagne ne trovate fino a sette frutti, mentre in quello dei marroni massimo tre, e poi è tutta una questione di gusti. Inoltre, le castagne se raffreddate sono un po'  meno saporite, e infatti sono preferibili arrostite, mentre i marroni sono preferibilmente usati nella creazione di dolci.

Le castagne più buone dove trovarle

Si dice che le castagne più buone si trovino a Castel del Rio, una località in provincia di Bologna, e se volete spostarvi in quella terra, l'area migliore sarebbe, secondo i montanari, quella di Castel del Rio, Fontanelice, Casal Fiumanese e Borgo Tassignano. Questa castagna è di colore marrone intenso, dimensione grossa, dalla pezzatura grossa e dal sapore prelibato. 

I marroni più buoni dover trovarli

Al contrario i migliori marroni sono nel territorio modenese, precisamente nell'area geografica che va da Pavullo a Zocca, con appunto una distinzione tra le due tipologie. 

Il marrone di Pavullo

Il marrone di Pavullo ha una pezzatura grossa e saporita, e si trova facilmente nelle terre attorno a Pavullo, assomigliando molto a quello di Castel del Rio, molto buono per essere arrostito, ma anche per cucinare marron glacé.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il marrone di Zocca

Il marrone di Zocca, noto anche come Marrone del Frignano, presenta una colorazione rossastra con striature scure e forma ellittica lo distinguono per aspetto dagli alti generi, e basta metterla in bocca perché si sciolga. Questa variante è molto buona non solo arrostita, ma anche lessata, cioè le note balot o ballotte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio, 7 positivi a Modena. Si tratta di due focolai famigliari

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

  • Frontale nelle campagne di Soliera, muore un ragazzo di 20 anni

  • Contagio. Nel modenese 5 casi, di cui uno ricoverato in ospedale

  • Contagio, 7 casi nel modenese. Uno è in ospedale

  • Forno rumoroso in centro storico, sequestrati i locali per la produzione

Torna su
ModenaToday è in caricamento