Ricette modenesi da provare in quarantena: 5 primi piatti

Dopo avervi consigliato 5 dolci e 5 secondi piatti, ecco 5 primi piatti modenesi che potresti provare a cucinare in questo periodo di quarantena

Dopo avervi consigliato 5 ricette di dolci modenesi e 5 ricette di secondi piatti modenesi, vi proponiamo un nuovo articolo dedicato alla cucina consigliando 5 primi piatti modenesi.

Cannelloni

INGREDIENTI. Ecco gli ingredienti per 8 cannelloni. La pasta: 200 g di farina 00, 2 uova. Ripieno: 450 g di spinaci freschi, 300 g di ricotta vaccina, 2 uova, 1 spicchio d'aglio, 15 g di olio di oliva extravergine, 100 g di parmigiano reggiano, noce moscata, sale. Besciamella: 1 litro di latte, 100 g di farina 00, 100 g di burro, 1 pizzico di sale, noce moscata.

PROCEDIMENTO. Si inizia realizzando la pasta all'uovo. Versate 150 g di farina all'interno di una ciotola, a cui aggiungete le uova sbattute e quindi lavorate l'impasto con le mani fino ad amalgamare gli ingredienti. Trasferite l'impasto su una spianatoia e lavoratelo, e pian piano aggiungete i 50 g di farina restanti. Al composto ottenuto date una forma sferica e lo avvolgete in una pellicola per alimenti, poi lo lasciate riposare per 1 ora. 

Mentre attendete la pasta, potete occuparvi degli spinaci. Versate l'olio in un tegame, aggiungete l'aglio, lasciate imbiondire ed eliminate l'aglio. Quindi lavate, scolate e versate gli spinaci, poi salate e lasciate cuocere per 5 minuti. Ora lasciateli intiepidire e passate alla besciamella. Per farla bisogna partire sempre dal latte, che farete scaldare, quindi versate il burro in un secondo tegamino e lo fate fondere. Aggiungete la farina e mescolate rapidamente il tutto all'interno di questo secondo tegame. Quindi aggiungete il latte caldo. 

Mescolate di continuo e insaporite la besciamella, aggiungendo un pizzico di sale e una grattata di noce moscata. Continuate a cuocere a fiamma moderata per 5-6 minuti, poi trasferite la esciamella in una ciotola di vetro e coprite con la pellicola a contatto. Controllate che gli spinaci siano freddi e trasferiteli su un tagliere, poi tritateli grossolanamente con un coltello. Li versate in una ciotola capiente e li unite a ripcotta, mescolando il tutto con una forchetta, quindia aggiungete le uova. Salate, unite della noce moscata e mescolate il composto. Per ultimo aggiungete il parmigiano reggiano grattugiato. Amalgamate gli ingredienti e trasferite il composto in una sac a poche che riporrete in frigo. 

Prendete la pasta all'uovo che avrete lasciato riposare e dividetela in due parti. Tirate ogni parte di impasto con la macchina sfogliatrice fino al numero 8, controllate che lo spessore sia di 2 mm. Tagliate poi la pasta in rettangoli ed ora scolateli uno per volta per 1 minuto circa in acqua bollente, che avrete precedemente salato. Trasferiteli su un vassoio sopra cui avete messo un panno da cucina (il burazzo). Stendete i rettangoli senza però sovrapporli. Al centro della sfoglia ponete 100 g di ripieno con la sac a poche. Quindi arrotolate la sfoglia su se stessa per formare dei cilindri. Posizionate i cannelloni in una pirofila e per ognuno stendete due cucchiai abbondanti di besciamella. Infornate la teglia a 200* in forno preriscaldato per 25-30 minuti, finché non vedrete una crosticina dorata.

Ragù per tagliatelle emiliane

INGREDIENTE. Gli ingredienti sono: 150 g di pancetta macinata, 250 g di lombo di maiale macinato, 350 g di muscolo di manzo macinato, 1 carota piccola, metà costa di sedano, 1 cipolla di dimensioni piccole, metà bicchiere di vino secco, 1 bicchiere di latte, 400 g di passata di pomodoro, olio extravergine d'oliva, sale e pepe q.b.

PROCEDIMENTO. Il ragù per le tagliatelle si inizia a fare partendo dal tritare le verdure, ovvero carota, cipolla e sedano, che si fanno scaldare a fiamma bassa in una casserruola insieme all'olio, e se volete un tocco di burro. Aggiungete la pancetta e la carne macinata, e fate rosolare la carne a fiamma alta ricordandovi di mescolare sempre, quando la carne si starà cuocendo sfumatela con del vino bianco che lasciate evaporare.

Una volta che il vino sarà evaporato e non sentite più il suo odore, potete aggiungere il latte e lasciare assorbire a fiamma media mescolando il tutto con pepe e sale secondo i vostri gusti. E' il momento di aggiungere il pomodoro, continuando a mescolare così che il ragù diventi omogeneo, che porterete ad ebollizione. Ora coprite con un coperchio la pentola in cui state cuocendo il ragù e lasciatelo cuocere a fiamma molto bassa per 2 ore. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio, un nuovo caso a Modena. Deceduta una donna di Pavullo

  • Chiude anche la Cornetteria: "Queste regole impediscono di lavorare"

  • Coronavirus, tornano a crescere i casi in regione. "Stiamo testando gli asintomatici"

  • Perdite dimezzate, Coop Alleanza 3.0 risale e apre 40 punti vendita

  • Fase 2, buone notizie per chi deve prendere la patente: c'è la data per la riapertura delle scuole guida

  • Contagio, ancora due positivi nel modenese. Ennesimo decesso in Appennino

Torna su
ModenaToday è in caricamento