Brescia Carpi 3 - 3 | Inglese altra doppietta, rondinelle riacciuffate al 92'

Tre tiri dal dischetto di Caracciolo non bastano ai lombardi. Doppio giallo per Suagher, rosso per Bianco e tante proteste. Di Gagliolo il primo pareggio, poi Inglese bolla nel finale. Nel mirino l’arbitro Melchiori

Una partita come un romanzo. Un punto che vale platino, oltre che il primato solitario del Carpi che si tiene lo scettro ella B nel modo più rocambolesco, recuperando due gol nel finale in nove contro undici, dimostrando il suo spessore al di là di ogni contingenza sfavorevole, errori e nervosismi. Il settimo risultato utile consecutivo arriva proprio quando nessuno ci crede più. L’urlo di tutti gli effettivi (panchina compresa) e la corsa verso i duecento tifosi che hanno condiviso questo folle pomeriggio lombardo, vale più di qualsiasi commento.  Col Carpi non ci si annoia mai. Con i biancorossi in campo può succedere di tutto. Cinquine in casa e fuori, ribaltoni, infortuni dell’arbitro….ma tre rigori contro e due espulsioni non si erano ancora visti tutti insieme e tutti contro. E’ quello che è successo a Brescia, dove le rondinelle di casa hanno usufruito di tutto questo ben di Dio dall’arbitro Melchiori di Ferrara. Andrea Caracciolo ringrazia e si porta a casa il pallone dell’incontro, visto che sono tutti suoi i tre gol dagli undici metri. E per di più Castori dovrà giocare il big match col Frosinone, appaiato in vetta alla classifica, senza gli squalificati Suagher, Lollo e Bianco. 
Castori cambia per 4/11 la formazione che ha stravinto col Cittadella, potendo contare sui rientri “pesanti” di Gabriel, Struna, Suagher e Mbakogu. Squalificato Poli, Maurantonio e Inglese tornano in panchina, dove si accomoda il rientrante Pasciuti, mentre Di Gaudio non ce la fa e va in tribuna. Il tecnico biancorosso resta fedele al 4-3-3, con Letizia nel ruolo di esterno alto. 
Iaconi schiera l’”albero di Natale”, con il 19enne H’Maidat insieme a Morosini appena dietro Andrea Caracciolo. 
Dopo un tentativo velleitario di Letizia al 3’ (tiro da fuori che sfila lontano dai pali di Minelli), il Carpi si fa minaccioso al 5’ con un destro a giro di Bianco su punizione che viene deviato in angolo da un colpo di testa di Olivera. 
A metà campo tanto pressing e nessun complimento. Pochi spazi, la manovra ne risente. Tuttavia al 13’ Minelli viene chiamato in causa bloccando una conclusione di Mbakogu. 
Si sveglia il Brescia. Al 17’ Gagliolo salva in angolo con Gabriel fuori causa. La gara è spigolosa, gli interventi sono al limite. Melchiori prova a gestire il match, cominciando a sanzionare i “cattivi”. Il primo cartellino giallo è per Gagliolo, poi viene ammonito anche Antonio Caracciolo. 
Alla mezz’ora ci prova Struna con una bella girata che finisce alta neanche poi di tanto. 
Brescia in vantaggio poco più tardi: al 31’ una trattenuta di Suagher (anche lui ammonito), ai danni di Andrea Caracciolo viene punita col rigore. Tante le proteste dei biancorossi, ma niente a fare. L’”airone” non si fa pregare e al 33’ trasforma. Per lui 6° gol stagionale e 131° col Brescia. Ma l’episodio resta dubbio. 
Il Carpi però ha la scorza dura e cinque minuti dopo pareggia con Gagliolo, difensore col vizio del gol. Il numero 6 firma l’1-1 schiacciando in rete un angolo battuto da Bianco dalla destra. E’ il suo quarto gol personale, secondo di fila.  Al 41’ veemente conclusione di Olivera dai venti metri, respinge Gabriel e Romagnoli completa il disimpegno. Si va al riposo in parità senza che venga assegnato alcun recupero. 
La ripresa. Al 4’ Gabriel esce con i piedi per evitare una pericolosa incursione del “bomber” Caracciolo.  Lo stesso portiere brasiliano, all’8’, blocca a terra un tiro dell’olandese H’Maidat. 
Conclusione di Di Cesare al 7’, Gabriel è attento e blocca a terra. Il Brescia però torna avanti, poco dopo il quarto d’ora. Melchiori sanziona un altro fallo di Suagher in area, ancora rigore e l’ex Crotone viene espulso. Proteste di Bianco, rosso anche per lui.  Andrea Caracciolo dal dischetto non sbaglia il tiro (che viene fatto ripetere due volte) e la squadra di Ivo Iaconi si ritrova avanti e con due uomini in più.  
Ma un’altra pagina romanzesca di un campionato incredibile sta per essere scritta e non lo sa nessuno. Castori fa entrare Inglese alla mezz’ora e sarà proprio lui a firmare il pareggio. Prima, al 41’, incorna alla perfezione un corner di Gatto e poi, a tempo scaduto, si presenta dagli undici metri come un veterano per scaricare in gol il 3-3 che gela il Brescia e che esalta un Carpi infinito, scatenando la legittima esultanza di tutti i biancorossi. 

BRESCIA – CARPI  3-3 (1-1)
GOL
:  33’ Andrea Caracciolo (rig.), 38’ Gagliolo, nel s.t. 18’ e 34’ Andrea Caracciolo (entrambi su rig.), 41’ e 47’ (rig.) Inglese.
BRESCIA (4-3-2-1): Minelli; Zambelli, Di Cesare (39’ st Lancini), Ant. Caracciolo, Scaglia; Bentivoglio, Olivera, Benali; Morosini (18’ st Valotti), H’Maidat (37’ st Bertoli); And. Caracciolo. In panchina: Arcari, Ragnoli, Quaggiotto, Coly, Boniotti, Razzitti. All.: I. Iaconi. 
CARPI (4-3-3): Gabriel;  Struna, Romagnoli, Suagher, Gagliolo; Lollo (24’ st Mbaye), Porcari, Bianco; Concas (30’ st Inglese), Mbakogu (33’ st Gatto), Letizia. All.: Castori.  In panchina: Maurantonio, Sabbione, Inglese, Gatto, Lasagna, Mbaye, Pasciuti, Embalo, Laner. 
Arbitro: Melchiori di Ferrara (Valeriani-Cangiano/Piccinini).
Note: espulsi al 15’ st Suagher (doppia ammonizione) e 16’ Bianco (per proteste) Ammoniti 22’ Gagliolo, 28’ Antonio Caracciolo, 33’ Suagher, nel s.t. 8’ Letizia e Scaglia, 9’ Bentivoglio, 14’ Zambelli, 15’ Suagher, 22’ Lollo (diffidato, salterà Carpi-Frosinone), 26’ Mbakogu. 
Recupero 0’ pt,  3’ st

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Pota gli alberi accanto alla linea elettrica fingendosi un addetto Hera e intasca 1.300 euro

  • Chirurgia protesica del ginocchio, importante premio per il sassolese Francesco Fiacchi

  • Sanità. Lo screening prenatale NIPT diventerà gratuito per tutte le donne in gravidanza

  • Contromano in Tangenziale, un agente salta in guardrail e lo blocca

  • Locale sovraffollato, denunciati i gestori e sequestrato l'Oltrecafè

Torna su
ModenaToday è in caricamento