Calcioscommesse, Sassuolo: Daniele Quadrini si chiama fuori

"Io estraneo alla vicenda". L'attaccante neroverde rilascia una dichiarazione tramite il suo legale in merito al nuovo scandalo calcioscommesse che sta scuotendo i campionati di Serie B e Lega Pro

 

“Il mio preteso coinvolgimento nell’odierna indagine sul calcio scommesse, con l’attribuzione peraltro di specifiche responsabilità nella partita Siena-Sassuolo, è totalmente destituito di fondamento". Così Daniele Quadrini, attaccante del Sassuolo, in una nota rilasciata dal suo legale, l'avvocato Giovanni Del Re, sul caso calcioscommesse che ha visto coinvolti big del calcio italiano come Giuseppe Signori e Cristiano Doni.

"Non ho mai parlato con il sig. Marco Paoloni in merito a notizie su vittorie o sconfitte di squadre di calcio in genere - dice Quadrini riferendosi all'ex portiere della Cremonese reo di avere drogato i compagni di squadra con degli ansiolitici - Non ho mai saputo chi fosse né tantomeno ho mai parlato al telefono, né con altra modalità (ad es. Skype) con il sig. Massimo Erodiani alla data del 26.03.2011. Conseguentemente non ho mai potuto parlare con lo stesso di risultati, di pagamenti o di altri giocatori. Non so chi sia il sig. Bellavista, non ho mai avuto conoscenza dell’esistenza del gruppo degli Zingari, così come chiamato e come ho appreso dagli organi di comunicazione. Non posso negare che con il sig. Paoloni intrattenevo rapporti di cordialità, avendo giocato insieme circa 7-8 anni fa nel Teramo Calcio. Null’altro".

"Poiché ci sono delle importanti indagini in corso, com’è noto, su eventi sportivi, ritengo di poter solo riferire, allo stato, che, avuta notizia telefonica, per la prima volta, in data 29.04.2011 di problematiche che mi coinvolgevano illegittimamente - conclude Quadrni - ho subito portato a conoscenza di tali fatti i competenti organi di giustizia ordinaria e federale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni: Provincia di Modena in linea con la Regione. Via Emilia targata Pd

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

  • Bambina di sei anni precipita dalla seggiovia, paura sul cimone

  • Spaccio e clandestini, chiuso per dieci giorni il bar Nuovo Fiore

  • Regionali. Bonaccini esulta, domani sera festa in Piazza Grande

Torna su
ModenaToday è in caricamento