Carpi Bologna 3 - 0 | Biancorossi laureati, i festeggiamenti possono cominciare

Se qualche piccolo dubbio poteva rimanere prime delle ultime due partite, ora ci sono solo certezze. Dopo aver messo in fila Vicenza e Bologna, i biancorossi vedono la Serie A

La laurea è arrivata, la tesi è in rilegatoria. Mancano solo i bigliettini da inviare agli amici, e il nome del ristorante. Il timbro della segreteria, il visto del Rettore. Per il resto è tutto ok. Il Carpi del “professor” Castori mette le mani sulla serie A.  A pieni voti. E lo fa proprio al cospetto della “dotta” Bologna, una specie di Università del calcio, con sette scudetti e 68 campionati di serie A.  Il Carpi Fc, 106 anni di storia, in sei stagioni passa dal possibile derby in serie D (con la Dorando Pietri) poi scongiurato dalla fusione, alla serie A. Con buona pace di Lotito.  Il Carpi con Pasciuti e Di Gaudio, i “veci” (quinto e quarto anno in biancorosso), fa secco il Bologna e mette le mani sulla serie A. Non ci sono dubbi, ormai.  Otto partite alla fine, sedici punti di margine e una partita in più sul Vicenza terzo….per valutare il margine sul Frosinone (due gare in meno) ci vuole la calcolatrice.

IL MATCH - Il Cabassi è stipatissimo in ogni ordine di posto, ci si sistema alla bisogna anche sulle scale o sulle “vie di fuga”.  L’evento è di quelli che possono fare la storia, almeno per il piccolo Carpi.  Di fronte le prime due della classe, opposte filosofie di gioco ma stessa determinazione nel rincorrere il successo finale.  ossIl Bologna vuol tenere bassi i ritmi,  vuol impedire alla capolista di operare in velocità.  I biancorossi sembrano adeguarsi.  Tuttavia, al 2’, c’è già una verticalizzazione per Lasagna ben controllata dalla difesa felsinea.  Al 6’ deve intervenire Oikonomou su un traversone di Lollo dal fondo.  Si lotta in mezzo al campo, e Matuzalem trattiene Pasciuti scorrettamente e vince la “palma” del primo ammonito.   Ci prova anche Di Gaudio, al 13’, con un destro a giro che finisce fuori misura.  Primo pallone per Gabriel, che blocca sicuro una non irresistibile conclusione di Laribi al 17’. La prima occasionissima è del Bologna al 23’. E stavolta l’intervento di Gabriel (tuffo e deviazione in angolo sul primo palo) è più difficile. Rossoblù in verticale, Matuzalem per Sansone che scarica a rete, il portierone biancorosso salva.  Ancora Sansone col sinistro a giro, palla fuori al 25’.   Appare un Carpi un po’ contratto.  Ma al 37’ arriva la rete che fa esplodere il piccolo Cabassi.  Pasciuti sorprende tutti a deviare un traversone basso di Letizia, anticipando tutta la difesa rossoblù, colpevolmente ferma.  La reazione del Bologna prima dell’intervallo è tutta in un sinistro di Morleo che sfila di poco a lato. 
Nella ripresa tema obbligato: ovvero Bologna a testa bassa alla ricerca del gol e Carpi a testuggine, pronto a chiudersi con tutti gli effettivi per poi distendersi a tutta velocità. Al 6’  Lasagna parte bene ma poi finisce nell’imbuto dei centrali rossoblù una volta entrato in area. Al 13’ ecco il raddoppio. Lo firma Totò Di Gaudio con uno spettacoloso destro a giro. Di Gaudio scambia con Letizia, entra in area e supera per la seconda volta Da Costa. Cabassi in delirio. Lopez butta dentro Mancosu e poi Improta.  Proprio l’ex Trapani arriva a colpire di testa, riuscendo anche ad angolare la zuccata, Gabriel sventa in due tempi. Ovazione per Di Gaudio, Castori si cautela inserendo Poli, per il Carpi 5-4-1 a rintuzzare i tentativi del Bologna di risalire. La gara scivola via quasi tranquilla fino all’80’ con Mancosu, tutto solo davanti a Gabriel colpisce debole di testa, gettando alle ortiche una grande chance per riaprire il match. Il piccolo Bologna di Lopez paga subito dazio ed incassa il terzo gol con Lollo, abile ad intervenire su un pallone “sporco” ed a bruciare Da Costa. Laribi perde la testa e si fa cacciare. Corrono i titoli di coda. Il Carpi in A, questione di dettagli….

CARPI – BOLOGNA 3-0 (1-0)
GOL
: 37’ Pasciuti, 58’ Di Gaudio, 83’ Lollo
CARPI (4-3-3): Gabriel; Struna, Romagnoli, Gagliolo (Molina)Letizia; Lollo, Porcari, Bianco (29’ st Sabbione); Pasciuti, Lasagna, Di Gaudio (25’ st Poli). A disposizione:  Maurantonio, Modolo, Poli, Gatto, Mbakogu, Inglese, Laner. All.: Castori. 
BOLOGNA (3-5-2): Da Costa; Oikonomou, Gastaldello, Ferrari (16’ st Mancosu); Casarini, Matuzalem (35' st Kristicic), Zuculini (23’st Improta ), Laribi, Morleo; Cacia, Sansone. A disposizione:  Coppola, D.Perez, Troianiello, Bessa, Masina, Buchel.     
All.: Lopez. 
ARBITRO:  Pinzani di Empoli (Peretti di Verona/Alassio di Imperia, IV° ufficiale Pairetto di Nichelino)
Note: espulso 36’ st Laribi  Ammoniti Matuzalem, Pasciuti, Di Gaudio. Recupero 0’, 4’

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Blitz della Volante in zona stazione, un arresto e sequestri di droga

  • Cronaca

    Nonantola, sequestrati al mercato settimanale oltre 2.000 prodotti non conformi

  • Attualità

    Distretto Ceramico, il Consiglio Comunale di Fiorano trasloca per dare i locali all’Agenzia delle Entrate

  • Cronaca

    Rapina il Centrofrutta di Pozza, arrestato dopo una breve fuga

I più letti della settimana

  • Scomparsi. Ritrovato lungo la ferrovia il cadavere di Aurora Lagianella

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e Provincia

  • Fa irruzione a scuola per baciare la segretaria, giovane denunciato

  • Dà in escandescenza e si abbassa i pantaloni al parco, denunciato dalla Municipale

  • Completamente nudo per le vie del paese, bloccato dai Carabinieri

  • Persona investita sui binari a Mirandola, treni fermi e disagi

Torna su
ModenaToday è in caricamento