Carpi-Foggia 0-2 | Carpi, un pieno di errori e di sfortuna

Iemmello apre e chiude per i rossoneri, in mezzo Vitale sbaglia il rigore del pari

Una partita stregata per il Carpi che apre il girone di ritorno con una sconfitta casalinga per mano del Foggia (0-2). Non basta alla squadra di Castori una prestazione di buon livello per evitare la “maledizione” Foggia (sempre vincente in serie B contro i biancorossi, quattro su quattro) e quella della prima giornata di ritorno e quella di un gol su rigore che manca ormai da due anni.  Dopo il gol quasi in apertura di Iemmello, la partita prende la piega “sbagliata” per il Carpi al nel finale. Vitale, nuovo arrivo in prestito dalla Spal, si fa parare un rigore da Noppert, e praticamente sul ribaltamento dell’azione, il Foggia raddoppia conquistando tre punti pesantissimi in un vitale scontro diretto. Il campionato è lungo, ma si sicuro per la squadra di Castori è un grave passo falso. 

Nella formazione iniziale non ci sono Machach (infortunato) e Mokulu (scelta tecnica, aria di cessione), mentre Arrighini si accomoda in panchina non avendo recuperato dalla febbre. Castori presenta due nuovi su tre: Vitale in mezzo al campo e Marsura in attacco con Vano. Proprio l’ex Arzachena va al tiro dopo neanche 2’ senza tuttavia centrare il bersaglio. Foggia in vantaggio praticamente al primo affondo al 9’: Iemmello entra in area e coglie il palo alla sinistra di Colombi, poi successivamente è bravo a ribadire in rete con la difesa biancorossa tutt’altro che irreprensibile. Un gol pesante che indirizza la gara sconvolgendo i piani di Castori. Per Iemmello è il secondo in carriera al Carpi, dopo quello del 10 giugno 2012 a Modena nella finale playoff con la maglia della Pro Vercelli. Al 20’ bel traversone di Jelenic sul quale – dopo un’indecisione di Noppert, colpisce debole di testa Vano. Un minuto dopo gran conclusione al volo di Vitale che sfila non lontano dal palo sinistro.  Un paio di fischi di Pillitteri indispettiscono il pubblico di casa. Soprattutto quello che sanziona Vano con un giallo per simulazione, ma è Zambelli che ostacola irregolarmente l’attaccante biancorosso. Ci prova Marsura di sinistro al 31’, ma il pallone non “prende” il giro giusto e finisce a lato. Al 37’  si divora letteralmente il pari il Carpi con Marsura, solissimo davanti a Noppert. L’ex Venezia gli tira addosso e vanifica l’assist di Vano. Al 39’ contropiede del Foggia, con Galano che si lancia verso la porta avversaria a tutta velocità, fino ad arrivare al limite, la conclusione è centrale, si salva Colombi. Al 44’ sinistro a giro di Jelenic, Noppert è attento e non si fa sorprendere. 

Nella ripresa molto attivo Marsura. Al 9’ il suo destro viene deviato in angolo da Zambelli, all’11’ dribbla in bello stile Tonucci ma poi tira sull’esterno della rete.  Al 18’ punizione di Galano, che scaglia un sinistro molto potente che mette in difficoltà Colombi. Di Noia viene ammonito, è diffidato e salterà la trasferta di Cittadella. Il Foggia nelle fasi calde del match usa malizia e mestiere, ritardando spesso la ripresa del gioco e restando a terra più del dovuto. Il Carpi, con tutti i suoi limiti, ci prova lo stesso fino alla fine. Castori si gioca la carta Concas al posto di Di Noia nell’ultimo – caldissimo – quarto d’ora. Zambelli, già ammonito, commette fallo in area su Arrighini. E’ rigore, ma non c’è il rosso. Vitale dal dischetto si fa intuire il sinistro da Noppert. E, proprio Zambelli, rimasto in campo per “miracolo”, arma Iemmello per lo 0-2 che chiude di fatto i giochi. 

GOL: 9’ pt e 38’ st Iemmello. 
CARPI (3-5-2): Colombi 6; Pachonik 6, Sabbione 6 (41’ st Romairone s.v.), Suagher 5, Poli 6, Pezzi 5,5;  Jelenic 6, Vitale 5,5, Di Noia 5 (31’ st Concas 6); Vano 6 (24’ st Arrighini 6), Marsura 5,5. A disp.: Serraiocco, Piscitelli; Buongiorno, Kresic, Saric, Piscitella, Pasciuti, Mbaye. Wilmots,. All.: CastorI 6.
FOGGIA (3-4-3): Noppert 7; Tonucci 6, Martinelli 6, Boldor 6; Zambelli 6, Agnelli 6, Gerbo 6 (39’ Deli s.v.)Ranieri 6 (13’ st Rubin 6); Galano 5,5  (19’ st Busellato 6), Iemmello 7,  Mazzeo 6. A disposizione: Bizzarri, Sarri; Loiacono, Greco,  Cicerelli, Chiaretti, Ramè, Gori.  All.: Padalino 6,5.
ARBITRO: Pillitteri di Palermo 4 (assistenti Tardino di Milano e Soricaro di Barletta; quarto ufficiale Minelli di Varese). 
NOTE: giornata fredda, terreno in discrete condizioni. Ammoniti nel primo tempo 22’ Poli, 24’ Vano, 26’ Tonucci, 46’ Sabbione; nella ripresa al 17’ Di Noia.  Spettatori 3413 (903 abbonati e 2510 paganti, larghissima la rappresentanza ospite).  Recupero 1’, 
Tiri in porta 4-5 (3-2). Tiri fuori 18-8 (8-2). Corner 3-4.

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Potrebbe interessarti

  • Estate 2019: piscine a Modena con orari e programmi

  • Il riso: proprietà, benefici e correlazione con l’obesità

  • Come allontanare gli scarafaggi. A chi rivolgersi a Modena

  • Le migliori piadinerie di Modena

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro, 61enne muore schiacciato sotto il suo trattore

  • Cronotachigrafo truccato, multa e ritiro della patente per un camionista

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Eccezionale intervento all’Ospedale di Carpi, specialisti in rete per curare una metastasi

  • “Truffa del catalogo”, una ventina di nuove vittime a Modena

  • Grave incidente a Sant'Antonio di Pavullo, due feriti e Giardini bloccata

Torna su
ModenaToday è in caricamento