Carpi - Lecce 0 -1 | Per il Carpi il tabù Cabassi continua anche con il Lecce

Salentini in gol nel primo tempo con La Mantia, reazione infruttuosa della squadra di Castori

Niente da fare per il Carpi, che rimanda ulteriormente il risultato pieno al “Cabassi”. Anzi, fa di peggio la squadra di Castori che cede (0-1) alla vicecapolista Lecce facendo i conti con i propri limiti offensivi,  pur in presenza di una gara generosa ed in parte sfortunata. Il risultato si decide già nel primo tempo, nello spezzone finale, quando La Mantia si ritrova un pallone tutto d’oro su spizzata di Armellino e non puo esimersi dal battere Colombi. Il Carpi costruisce le sue brave palle gol, è pure attento nella gestione della gara che si fa sempre più complicata, riuscendo a non far partire quasi mai i veloci attaccanti ospiti, ma non riesce nell’impresa di recuperare il risultato, annullando di fatto i benefici effetti del blitz di Padova e rimanendo inchiodato nella melmosa zona retrocessione. Nulla è perduto, com’è logico. Notevole importanza assume l’impegno di venerdì prossimo al “Cornacchia” di Pescara (si gioca alle 21, diretta Rai Sport). 

LA PARTITA - Sabbione è squalificato, torna Pezzi, in mezzo trasloca Buongiorno a far coppia con capitan Poli. Per il resto è confermato l’assetto che ha vinto a Padova. Nel Lecce formazione annunciata, con Tabanelli che resta in panchina ed Armellino confermato. In attacco Mancosu dietro Falco e La Mantia. 

Il Lecce gioca di fatto in casa, seguito da quasi 2 mila tifosi che credono nel ritorno in serie A. Attaccano i salentini che al 6’ vanno al tiro con Armellino che impegna severamente Colombi con una deviazione in angolo. La squadra di Liverani mette subito le cose in chiaro, la partita la “fa” lei, il Carpi è attento a non concedere varchi ai pericolosi attaccanti pugliesi, ma senza nel contempo riuscire a ripartire come vorrebbe Castori. Arbitraggio piuttosto tollerante nei confronti del gioco “maschio”, Carpi e Lecce non si risparmiano, gli interventi piuttosto duri. Ci vogliono venti minuti buoni perché i biancorossi mettano il maso nell’area di rigore salentina. Un buon guizzo di Piscitella, con pallone che schizza verso il centro, ma né Concas né Mokulu riescono ad arrivarci. Al 29’ un destro fuori misura di Concas strappa qualche timido applauso. Un minuto dopo Venuti si incunea da destra e traversa al centro, La Mantia ci prova in acrobazia senza successo. Al 35’ Pezzi ruba palla a Scavone,allunga per Mokulu che penetra in area e mette in mezzo, ma il pallone troppo lungo per Concas.  Il Lecce passa in vantaggio al 36’: Falco mette in mezzo, Armellino sporca la traiettoria di testa per l’accorrente La Mantia, che tutto solo in area ha tutto il tempo di appoggiare in rete di sinistro.  Al 42’ Mokulu finisce a terra per un contatto con Lucioni, ma Guccini fa giustamente proseguire.  Si va al riposo col Lecce avanti 0-1. 

Segui il Carpi su DAZN. IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND
Il primo mese è GRATIS!

Ad inizio ripresa c’è Arrighini al posto di Piscitella, Carpi con due attaccanti di ruolo ed in campo con ben altra determinazione. Al 3’ prima conclusione in porta, con Concas che grazie ad un assist di Pachonik, ha sul destro il pallone del pareggio ma il tiro, pur forte, è centrale e Vigorito fa buona guardia. Sembra un altro Carpi. Poco dopo  Mokulu sfrutta il suo fisico per difendere palla, girarsi e servire ancora Concas che ha un pallone ancora più ghiotto del precedente, ma lo spedisce altissimo. Il Lecce, passata la sfuriata biancorossa, controlla il match senza particolari affanni e si affida al contropiede.  A metà ripresa entra Machach al posto di Mokulu, in condizioni non perfette. Ma intanto i minuti passano ed il tempo appare il peggior nemico della formazione di Castori nel recuperare una gara difficile.  Al 25’ efficace lo scarico di La Mantia per Mancosu, che prova l’esterno destro, palla sul fondo. Buongiorno anticipa al 27’ La Mantia cercato da un traversone di Palombi.  Castori si sbraccia, cerca di incitare i suoi ragazzi a provarci fino alla fine.  Al 39’ un colpo di testa di Concas stacca perfettamente di testa su angolo da sinistra, palla fuori di pochissimo. Una punizione di Machach al 41’ non è né carne né pesce e si spegne sul fondo. Il Lecce porta a casa tre punti preziosi per la sua classifica, il Carpi resta inchiodato al terz’ultimo posto. 

CARPI - LECCE 0-1 (0-1)

GOL: 36’ La Mantia. 
CARPI (4-4-1-1): Colombi 6,5; Pachonik 6, Poli 6, Buongiorno 6, Pezzi 6; Jelenic 6, Mbaye 6, Pasciuti 5,5 (27’ st Di Noia 6), Piscitella 5,5 (1’ st Arrighini 6) ; Concas 5,5; Mokulu 6 (23’ st Machach 5,5).   A disp.: Sambo, Suagher, Frascatore, Ligi, Vano, Romairone, Saric, Barnofsky, Wilmots. All.: Castori 6. 
LECCE (4-3-1-2): Vigorito 6; Venuti 6, Lucioni 6, Meccariello 6, Calderoni 6,5; Armellino 6,5 (38’ st Tabanelli), Petriccione 6,5,  Scavone 6; Mancosu 6; Falco 6 (20’ st Palombi), La Mantia 6,5 (38’ Dubickas)  A disp.: Bleve, Cosenza, Arrigoni, Lepore, Torromino, Haye, Marino, Fiamozzi, Bovo. All.: Liverani 6,5.  
Arbitro: Guccini di Albano Laziale (assistenti Sechi e Margani; quarto ufficiale Maggioni). 
Note: ammoniti nel pt23’ Concas, 44’ Jelenic, 45’ Pasciuti; nel s.t. al 10’ Poli, 31’ Petriccione, 39’ Vigorito, 41’ Tabanelli. A partita conclusa espulso Colombi per proteste. Spettatori 3812 di cui 2909 paganti e 903 abbonati. Incasso 36011, 80, quota abbonati 6585,02.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Giovane fermato per il rogo di Mirandola, un "fantasma" con diverse identità

  • Cronaca

    Travolto in via Respighi, muore un ciclista di 68 anni

  • Cronaca

    Pacchi bomba ai magistrati, anche un 23enne del circolo anarchico modenese in manette

  • Attualità

    Docente sospesa, anche a Modena la solidarietà del "Teacher's Pride"

I più letti della settimana

  • Travolti dopo un incidente, due morti nel tratto modenese della A1

  • Arrivo di tappa a Modena, le strade chiuse per il passaggio del Giro

  • Incidente mortale in A1, individuata l'auto pirata. Autopsia per le due vittime

  • Dà fuoco alla sede della Municipale a Mirandola e causa due morti e diversi feriti. Arrestato

  • Notte Bianca di Modena, si farà anche in caso di maltempo

  • L'agriturismo La Falda chiude dopo l'allagamento, "Le istituzioni non hanno mai fatto le debite manutenzioni"

Torna su
ModenaToday è in caricamento