Carpi - Rimini 2-1 | Carpi capolista per un giorno

I biancorossi ribaltano il Rimini con Vano e Maurizi e sono soli al comando in attesa di Padova e Reggiana. Mercoledì superderby proprio al "Mapei" contro i granata

foto Francesco Passarelli

Una vittoria (2-1 al Rimini) che vale il primato. Certo, forse provvisorio, di certo effimero dopo appena cinque giornate. In attesa di Padova e Reggiana che provano a riprendersi lo scettro contro Vis Pesaro e Fano, i biancorossi di Riolfo sono per almeno ventiquattr’ore davanti a tutti.  Il Carpi torna a battere il Rimini dopo un’attesa di ben sessantadue anni e lo fa col medesimo punteggio del remoto 1957, ovvero 2-1, rimontando nel giro di un quarto d’ora l’iniziale svantaggio di Silvestro con Vano e Maurizi, e portando a casa una gara oltremodo difficile e spigolosa, fatta di 96 minuti di sofferenza contro un’avversaria giovane e da corsa, capace di creare qualche grattacapo alla difesa di Riolfo.  Sotto il profilo del gioco non si è visto un Carpi brillantissimo, ma in fondo lo stesso Riolfo lo aveva detto che delle tre partite in programma in una settimana questa era forse la più difficile.

LA PARTITA - Cambiano gli esterni in difesa (Rossoni e Lomolino dentro, Pellegrini e Sarzi Puttini fuori), ed inserisce Maurizi al posto di Biasci in avanti. Nel Rimini più under e più freschezza, un piccolo turn-over in vista dei prossimi due impegni ravicinati.
Il Carpi parte piano e rischia molto. Dopo neanche due minuti grande occasione per il Rimini. Traversone di Ventola da destra, Nobile smanaccia come può ad anticipare Gerardi, si crea una mischia conclusa da un sinistro alto di Arlotti. Il Rimini passa in vantaggio all’8’:  Silvestro scambia con Van Ransbeeck, si inserisce perfettamente in area eludendo Ligi e Sabotic, e da sinistra infila Nobile (pure lui  non impeccabile) in uscita.  La reazione del Carpi è immediata: già al 10’ Lomolino sfonda sulla sinistra, crossando per la testa di Vano, che non inquadra la porta. Il ritorno al gol del “bomber” di casa è rimandato di qualche minuto: punizione di Carta, la spaccata ravvicinata di Ligi chiama Scotti all’intervento, irrompe Vano a scaraventare in rete. La squadra di Riolfo non si ferma, e trova il raddoppio al 25’. Cross di Rossoni, respinta di Nava sui piedi di Carta che tira prontamente dal limite, Scotti fa un mezzo miracolo col piedone, ma poi non può nulla sull’irruzione vincente di Maurizi. Gara ribaltata dal Carpi in poco più di un quarto d’ora. Al 39’ gran colpo di testa di Vano che schiaccia in rete, ma trova la grande opposizione di Scotti. Spettacolare in chiusura di tempo un coast to coast diVano che si sciroppa cinquanta metri palla al piede, prima di tirare fuori, ignorando Saric meglio piazzato.
Triplice cambio di Cioffi ad inizio ripresa, le forze fresche si chiamano Oliana Zamparo e Lionetti in luogo di Ventola, Candido e Silvestro. La gara è spigolosa e spezzettata, Proteste romagnole al 15’ per un contatto in area tra Ligi e  Zamparo, ma viene sanzionato l’attaccante con un giallo per simulazione. Riolfo inserisce Biasci al posto di Carta, passando di fatto al 4-2-3-1, col nuovo entrato che si colloca a sinistra. Al 33’ Vano prende l’ascensore e va a colpire un palo di testa su cross dalla corsia mancina, Scotti è battuto ma il pallone non oltrepassa la riga e la difesa ospite libera.  Al 36’ Pezzi colpisce di piatto al volo su corner di Saber, tiro centrale, nessun problema per Scotti. Brivido per il Carpi al 39’, quando Bellante si produce in un bell’affondo in area, tirando però sull’esterno della rete.  Riolfo si cautela per conservare il risultato, al 40’ dentro Boccaccini, fuori Pezzi. Al 90’ rosso per Bellante per un fallaccio a palla lontana. Il Carpi coglie un altro palo e si mangia un gol con Fofana al 95’. Al 51’ il fischio finale che fa esplodere il Cabassi. 

GOL: 8’ Silvestro, 17’ Vano, 25’ Maurizi.
CARPI (4-3-1-2): Nobile 5,5; Rossoni 5,5, Sabotic 5,5, Ligi 6,  Lomolino 6,5; Saber 6 (46’ st Simonetti s.v.), Pezzi 6 (40’ Boccaccini s.v.), Carta 6 (29’ st Biasci s.v.) ; Saric 6; Vano 6,5 (46’ st Carletti s.v.), Maurizi 6,5 (46’ st Fofana s.v.),A disp.: Rossini, Pellegrini, Sarzi Puttini, Varoli, Carletti, Van der Heijden, Griesco, Fofana, Zerbo. All.: Giancarlo Riolfo 6,5.  
RIMINI: (3-5-2): Scotti 6,5; Picascia 6, Scappi 6, Nava 6; Arlotti 5, Candido 5 (1’ st Zamparo 6), Palma 6, Van Ransbeeck 5,5 (27’ st Bellante 4) Silvestro 6,5 (1’ st Lionetti 6); Gerardi 5,5 (38’ Petrovic s.v.), Ventola 5,5  (1’ st Oliana 5,5). A disp.: Sala, Santopadre; Ferrani, Montanari, Cigliano, Cozzari, Finizio. All.:  Renato Cioffi 6.
ARBITRO: Repace di Perugia 5 (Moro di Schio/Zampese di Bassano del Grappa). Recupero 1’, 6’. Spettatori: 1495 di cui 761 paganti (incasso 6164) e 734 abbonati (quota 4508,42).  Ammoniti Scotti, Silvestro, Ligi, Zamparo, Vano.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni muore dopo il trasporto dall'Ospedale di Sassuolo a Baggiovara, aperta indagine

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Stasera su Italia1 anche Modena protagonista della puntata de "Le Iene Show"

  • Scontro sulla Nazionale per Carpi, morto un automobilista

  • Travolta lungo via Giardini, grave una 52enne soccorsa dall'eliambulanza

  • Scoperto a Modena un deposito di bici rubate, si cercano i proprietari

Torna su
ModenaToday è in caricamento