Carpi-Salernitana 3-2 | Finalmente il Carpi, Cabassi espugnato

Pasciuti, Concas e Vano: biancorossi in vantaggio di tre gol, nel finale rischiano la clamorosa beffa

Duecentosessantatre giorni dopo il Carpi torna a vincere al “Cabassi”. Ci voleva la Salernitana, un autentico talismano per i biancorossi, per sfatare il tabù evocato da mister Castori alla vigilia. Granata ancora battuti (cinque su cinque in campionato), al termine di una gara a due volti. Brutto il primo tempo, illuminato dalla prodezza di Pasciuti al 45’. Fuochi d’artificio nella ripresa, con il raddoppio di Concas e il 3-0 di Vano. Poi, a 5’ dalla fine si spegne completamente la luce biancorossa, e la Salernitana accorcia con Casasola e Rosina, fino a sfiorare il clamoroso 3-3. Toccherà a Castori analizzare gli aspetti di questa partita, quello che non è andato nel finale, ma soprattutto il resto. Ovvero un Carpi finalmente ”cattivo”, deciso sotto porta e anche un pizzico fortunato, che ha lottato per 85’ con grande ardore e determinazione. I biancorossi toccano quota 13, lasciano l’ultimo posto ed agganciano anche il Crotone. Poi ai cali di concentrazione ci penserà Castori…. Prossimo appuntamento a Cremona, sabato alle 15.

Castori si gioca la carta Machach in attacco a supporto di Arrighini. In difesa davanti al confermato Piscitelli, fuori (a sorpresa) Buongiorno, torna Sabbione a far coppia in mezzo con capitan Poli. Sugli esterni Pachonik e Concas a destra, Pezzi e Jelenic  sulla corsia opposta. A centrocampo Pasciuti e Di Noia. Nella Salernitana Colantuono ritorna alla difesa a tre, affidando le fasce a Casasola e Vitale, e l’attacco a Djuric e Jallow. 

Freddo polare al Cabassi, ma la gara si annuncia parecchio “calda”, viste le reciproche necessità delle due squadre di fare risultato pieno.  Il primo quarto d’ora vola via senza azioni degne di note. Il Carpi mostra buona volontà ma poco altro. La Salernitana è lì in attesa, pronta a ribaltare l’azione, ma neanche i granata combinano granché. Al 17’ Di Noia tenta la fortuna con una conclusioe dai trenta metri che finisce a lato. Al 19’ il primo tiro in porta del match, ed è granata: un destro di Casasola, pur centrale, mette in difficoltà Piscitelli che in qualche modo devia in angolo.  L’argentino al 29’ si accentra e cambia piede, spedendo altissimo.  Primo giallo al 35’. Fallaccio di Akpa Akpro ai danni di Di Noia.  Molti errori in fase di impostazione da parte biancorossa e la difesa granata non deve dannarsi più di tanto per controllare la situazione. 

Segui il Carpi su DAZN. IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND
Il primo mese è GRATIS!

Un lampo però rompe la monotonia. E’ il gol di Lorenzo Pasciuti al 45’ che gira a rete dal limite un cross di Pachonik con perfetta coordinazione e pesca l’angolino alla destra di Micai. Per Pasciuti gol numero 19 in biancorosso tra i professionisti, secondo stagionale dopo quello di due mesi fa al Cosenza. Nel recupero del primo tempo, però la Salernitana si scuote e sfiora il pari: gran botta di Vitale che fortuitamente impatta su Perticone e Piscitelli blocca. Un gol tanto bello quanto inatteso, per i biancorossi, che vanno in rete davvero al primo tiro in porta. Un tesoretto di importanza capitale in questo momento complicato della stagione. 

Al 6’ Machach recupera un buon pallone nella propria metà campo, ma poi gestisce male il contropiede (due contro due). Si ribalta l’azione ed al tiro va di Di Tacchio con un sinistro che sfila non lontano dal palo di Piscitelli.  Colantuono richiama E’ però una di quelle giornate che a Carpi attendevano da una vita. Al 13’ arriva il raddoppio biancorosso: angolo da sinistra di Pasciuti, Djuric prolunga, Sabbione colpisce di testa verso il secondo palo dove arriva Concas che ribadisce in rete. Per lui rete numero 25 in maglia biancorossa, terza stagionale, dopo quelle contro Crotone e Benevento. Il doppio vantaggio non fa dormire sonni tranquilli ai biancorossi, che rischiano di capitolare al 23’, quando la Salernitana confeziona due palle gol in una.  Sabbione si “addormenta”, Vitale arma il sinistro, respinge Piscitelli sui piedi di Akpa Akpro che tira dal limite, Rosina (subentrato a Mazzarani), prova la deviazione sotto porta ma non centra il bersaglio. Ancora Piscitelli sugli scudi, al 25’, quando va a parare una conclusione di destro dello stesso Rosina, ben assistito da Djuric. Arriva il clamoroso tris al 35’.Vano appena entrato, imbeccato da Pachonik, schiaccia il tasto “copia e incolla” del suo gol contro il Benevento, e incrocia il destro nell’angolino.  La Salernitana trova il gol con Casasola a 5’ dal novantesimo.  Angolo di Vitale, Piscitelli resta inchiodato, e Casasola infila indisturbato di testa. La gara si riapre al 43’, cross di Casasola, sponda di Djuric e Rosina trova  la conclusione vincente da pochi passi. Ci prova nel convulso finale anche Bocalon, ma al 47’ il colpo di testa è centrale. AL 48’ Rosina angola troppo il destro e fallisce l’incredibile 3-3. 

GOL: 45’ Pasciuti; nel s.t. 13’ Concas, 36’ Vano, 40’  Casasola, 43’  Rosina. 
CARPI (4-4-1-1): Piscitelli 6,5; Pachonik 7, Sabbione 6,5 Poli 6,5 Pezzi 6,5; Concas 6,5  (27’ st Buongiorno 6), Pasciuti 6,5 (38’ st Mbaye s.v.), Di Noia 5,5, Jelenic 6,5;  Machach 7; Arrighini 6 (35’ st Vano 6,5.). A disp.: Serraiocco, Suagher, Frascatore, Buongiorno, Mokulu, Piscitella, Ligi, Romairone, Saric, Mbaye, Wilmots. All.: Castori 7.
SALERNITANA (3-5-2): Micai 5.5.; Perticone 6, Schiavi 6, Gigliotti 6;  Casasola 6,5-, Akpa-Akpro 5,5 (39’ st Palumbo s.v.), Di Tacchio 6, Mazzarani 5 (16’ st Rosina 6), Vitale 6; Jallow 5 (10’ st Bocalon 6), Djuric 6+.  A disp.: Vannucchi, Pucino, Mantovani, D. Anderson, Rosina, Palumbo, Castiglia, Migliorini, Orlando, A. Anderson, Lazzari. All.: Colantuono 5,5.  
ARBITRO: Massimi di Termoli 5,5 (ass. Baccini di Conegliano e Borzomì di Torino; quarto uomo Ros di Pordenone). 
NOTE: ammoniti pt 35’ Akpa Apro, st 5’ Pezzi, 37’ Jelenic, 46’ Juric,   Recupero 2’ pt (1+1). 4’, Spettatori  2106 (paganti 1223, incasso 10040, 60; abbonati 903, quota 6585,02.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In balia della corrente sul materassino, due ragazzi modenesi salvati in Salento

  • Turista multato per l'accesso in Ztl, arriva alla Municipale un assegno dalle Hawaii

  • Salta la cassa con una tv sotto braccio, stroncata sul nascere l'impresa impossibile di un 31enne

  • Esce di strada con l'auto, morto un 59enne a Manzolino

  • L'ex compagno di classe saluta la sua ragazza, lui lo colpisce con una testata

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

Torna su
ModenaToday è in caricamento