Carpi-Triestina 1-0 | Il Carpi non smette di vincere, Jelenic piega la Triestina

Un rigore dello sloveno ad inizio ripresa vale la quinta vittoria di fila. Match durissimo, due espulsi tra i giuliani

Quinta vittoria di fila per il Carpi che batte (1-0) la Triestina e resta al secondo posto in solitaria alle spalle del lanciatissimo Vicenza. Decisivo un rigore trasformato da Jelenic ad inizio ripresa per piegare una squadra, quella di Gautieri, apparsa al “Cabassi” eccessivamente aggressiva e fallosa, come testimoniano i due espulsi e gli innumerevoli ammoniti. Una strategia che però non è stata sufficiente ai giuliani per andare a punti e per fermare il Carpi, che, pur non brillantissimo, si è ben adattato alla battaglia, riuscendo a spuntarla con merito. Il risultato non va giù alla Triestina, che, attraverso il suo ad Mauro Milanese, contesta vibratamente l’arbitraggio a fine gara, allargando il discorso anche a torti subìti dal suo club in gare e tornei precedenti. Tutto questo, però, a Riolfo interessa zero o poco più. Il suo Carpi si scopre brillante ma anche pragmatico, e la classifica lo dimostra. Per inciso cinque vittorie di fila, nella lunga storia del club biancorosso, erano state infilate solo nella storica cavalcata del 2015 verso la serie A. A Pesaro, domenica prossima, dove fu esonerato da primo in classifica, Riolfo proverà a scrivere una pagina di storia per sé e per il suo club. 

Non c’è Vano, che pure era tra i convocati. Una caviglia in disordine mette out l’attaccante romano, per cui Riolfo deve inventarsi un attacco senza il riferimento centrale. Meno centimetri, più imprevedibilità con Maurizi e Biasci, con Jelenic e Saric in supporto. 
Il Carpi parte forte e già all 4’ una calibratissima punizione di Jelenic, diretta all’incrocio, costringe Offredi al volo ed alla deviazione in angolo. La Triestina replica poco dopo con una bella incursione di Gomez, il cui traversone basso è però preda di Nobile prima dell’intervento di Granoche. I giuliani si fanno pericolosi prima con Granoche e poi Gomez, ma in un modo o nell’altro Nobile se la cava in modo egregio.  Al 27’ punizione di Gomez, la barriera corregge in corner l’insidiosa destro a giro dell’attaccante alabardato.  Il Carpi non riesce a pungere, la manovra non scorre fluida, la Triestina appare ben sistemata in campo a tal punto da interrompere sul nascere ogni tentativo dei biancorossi di casa. La squadra di Gautieri si aiuta anche con qualche fallo di troppo. Al 37’ un sinistro debole di Biasci fa solo il solletico ad Offredi, che para a terra in tutta tramquilità. Al 40’ plateale protesta della Triestina per presunto affossamento di Granoche in area, ma Gualteri non è di questo avviso. La prima grande opportunità per il Carpi si materializza al 44’, con un contropiede di Saric che porta al tiro Maurizi, il cui destro però non è sufficientemente potente per battere Offredi. Nel minuto di recupero il Carpi ci prova a ripetizione, anche in mischia, senza successo. Si va al riposo a reti inviolate.   

La gara si sblocca ad inizio ripresa. Ingenuo e sfortunato Beccaro, che si vede carambolare sul braccio in piena area un pallone toccato da Saric. Gualtieri indica il dischetto senza indugio. Jelenic trasforma da par suo, spiazzando Offredi e portando avanti il Carpi. Poco dopo Ermacora si becca un secondo giallo e lascia la Triestna in dieci. Per il Carpi la prospettiva di giocare in superiorità numerica mezz’ora abbondante non è affatto da disprezzare. Ci prova Pezzi, al 20’, con una gran sventola dai venti metri, colpo di reni di Offredi e palla oltre la traversa. Biasci si divora tuttol solo il 2-0 il contropiede, sparando a lato di sinistro dopo un buco dei centrali alabardati. Triestina in nove al 37’, brutto fallo di Lambrughi che viene sanzionato col rosso. Nonostante tutto la gara è ancora in bilico, per merito di Offredi che nel giro di due minuti si produce in tre interventi di copertina ed il Carpi non riesce a chiuderla, dovendo temere la beffa sino al 96’. 

GOL: nel s.t. al 6’ Jelenic su rigore. 
CARPI (4-3-1-2): Nobile 6,5; Rossoni 6, Boccaccini 6, Ligi 6,5, Sarzi Puttini 6; Saber 5,5 (11’ st Simonetti 6), Pezzi 6,5, Saric 6; Jelenic 7 (43’ st Fofana s..); Maurizi 6 (43’ st Carta s.v.), Biasci 6,5 (48’ st Van der Heijden s.v.)  All.: Riolfo 6,5. 
TRIESTINA (4-3-1-2): Offredi 7; Formiconi 5,5, Malomo 6, Lambrughi 4,5, Ermacora 4; Beccaro 5 (25’ st Steffè), Giorico 6 (9’ st Paulinho), Maracchi 6; Procaccio 5,5 (15’ st Scrulli 6); Gomez 5,5 (9’ st Costantino 6), Granoche 5 (25’ st Mensah 6)All.: Gautieri 5.
ARBITRO: Gualtieri di Asti 7 (Valletta di Napoli e Montagnana di Salerno). 
Note: spettatoti 1168 di cui 434 paganti (incasso 3477 euro), e 734 abbonati (quota gara 4508,42).
Espulsi nel s.t. 12’ Ermacora e 36’ Lambrughi per doppia ammonizione.  Ammoniti Saber, Lambrughi, Boccaccini, Giorico, Ermacora, Procaccio, Maracchi, Formiconi. Recupero 1’, 5’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Patente a punti. Come fare controllo e verifica del saldo

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Meteo | Nevicate fino a quote basse, in arrivo la nuova perturbazione

  • Trova un portafogli al Novi Sad e lo restituisce, ricompensata con una cesta natalizia

  • Svaligiato un agriturismo a Nonantola, le attrezzatture ritrovate in vendita in un negozio di Castelnuovo

  • Furto in casa a Vignola, setacciati i "compro oro" e denunciata una ragazza

Torna su
ModenaToday è in caricamento