Carpi - LR Vicenza 1-1 | Il Carpi gioca e spreca, non basta Maurizi

Il Vicenza salvato da un gol di Marotta dopo un'ora di dominio biancorosso. Riolfo: "Meritavamo di più"

Pareggiare con la corazzata del campionato, il Vicenza degli investimenti milionari, di per sé sarebbe un gran bel risultato per il giovane Carpi di Riolfo. Eppure l’1-1 di ieri sera del “Cabassi” lascia un po’ di amaro in  bocca al tecnico ligure ed ai suoi ragazzi, dopo una partita ad alta intensità al cospetto della squadra di Di Carlo, a lungo barcollante e spesso  a rischio 0-2, prima della zampata vincente di Marotta ad un quarto d’ora dalla fine. Una sbavatura costata cara ai biancorossi di casa, che, a dispetto di qualche defezione, hanno comunque confermato quanto di buono fatto vedere nelle precedenti uscite ufficiali, incassando – magra consolazione – anche i complimenti sinceri del tecnico ospite, quel Di Carlo che in passato ha allenato anche in serie A. Di contro Riolfo, soddisfatto della prestazione, ha a fine gara la faccia tirata di chi è un po’ deluso, aveva a lungo pensato anche lui (come tutto il “Cabassi”) al tris di successi che non è arrivato. In compenso, però, l’autostima cresce e pur restando a secco, crescono pure le quotazioni di Vano, autore dell’assist a Maurizi più un altro paio di servigi a Biasci che ha fallito un paio di grosse occasioni.  Fra sette giorni altro grande appuntamento con il match di Padova (ore 17.30). 

LA PARTITA - Pellegrini e Sabotic non sono neanche in panca, debuttano Rossoni sulla fascia destra e Boccaccini in mezzo, Varoli  In più Riolfo fa rifiatare Saric ed inserisce Maurizi senza alterare minimamente il modulo (4-3-1-2).   Speculare il modulo del Vicenza, che presenta l’ex Arma in attacco in coppia con Marotta, con Giacomelli fra le linee. Padella segue Vano come un’ombra in ogni zona del campo.
Prima vera opportunità per il Carpi al 13’ con una staffilata di Biasci- ben assistito da una sponda di Vano -   montante sfiorato e gran brivido per Grandi.   E’ un Vicenza compassato, subisce la velocità di Carta e Saber, ricorrendo a qualche scorrettezza di troppo per fermare gli avversari. L’arbitro Feliciani ci mette un po’ a tirare fuori i cartellini per spegnere l’ardore dei lanieri. Centrale la punizione di Sarzi Puttini, facile preda per Grandi al 27’. Poco dopo ci prova Vano a “fare 13” sbagliando del tutto la conclusione da lontano. La palla buona per la squadra di Riolfo arriva al 33’, ma càpita sul sinistro di Biasci che da posizione frontale non centra il bersaglio da una decina di metri. Occasionissima gettata alle ortiche. Al 43’ il Carpi costruisce un’altra palla gol. Vano e Saber si lanciano su un pallone che sembra perduto, Barlocco scivola, c’è semaforo verde per lo stesso Saber che però spara sull’esterno della rete.  Al 45’ Nobile va a prendere nell’angolo basso una conclusione a botta sicura di Zonta su traversone di Marotta. 

La ripresa si apre dopo neanche 30” con un bolide di Saber che finisce di poco alto sulla traversa.  Il gol del Carpi arriva al 5’ e ci pensa Samuele Maurizi ad incrociare il diagonale giusto che finisce imparabile alla destra di Grandi.  Il Vicenza si scuote. Cross dalla destra di Bruscagin per Zonta, servizio di prima per Arma sul quale Nobile è un muro, la palla arriva a Cinelli e lo stesso Nobile ferma il tiro dalla distanza in due tempi. Di Carlo toglie Emmanuello per lanciare Vandeputte. Ma è il Carpi a sfiorare il 2-0 con Vano che beffa Padella, vince un contrasto ma non riesce, in girata, a superare Grandi. Arriva anche il momento di Rigoni e Guerra. Di Carlo rinuncia ad Arma ed a Zonta. Saber non ne ha più, tocca a Fofana. Ancora Carpi, è Bruscagin a salvare sulla riga su Ligi, proiettato all’attacco e neanche per la prima volta. 

La beffa è dietro l’angolo. Al 26’ biancorossi di casa si fanno trovare scoperti sul fianco sinistro e per Marotta – innescato da Vandeputte - non è difficile entrare in area e battere Nobile. Il gol subìto per qualche minuto crea qualche contraccolpo alla squadra di Riolfo. Triplo cambio al 36’nel tentativo di immettere forze fresche per riattaccare l’area veneta e nel contempo non subìre.  Il risultato, però, non cambia ed il Carpi, sia pure per una sola notte, è da solo in testa alla classifica, in attesa di Reggiana-Imolese di oggi e di Modena-Padova di lunedì sera.

GOL: nel s.t. 5’ Maurizi, 26’ Marotta. 
CARPI (4-3-1-2): Nobile 7; Rossoni 7 (36’ st Clemente s.v.), Boccaccini 6,5 Ligi 6,  Sarzi Puttini 6,5; Carta 6 (47’ st Lomolino s.v.), Pezzi 6, Saber 7 (20’ st Fofana 6); Maurizi 6,5 (36’ st Saric s.v.); Vano 6,5 Biasci 5,5 (36’ st Carletti s.v.) In panchina: Rossini, Celeste, Varoli, Grieco, Simonetti, Zerbo, Van der Heijden. All.: Riolfo 7.
L.R. VICENZA (4-3-1-2): Grandi 6,5 ;  Bruscagin 6,5 Padella 5,5, Cappelletti 6, Barlocco 6; Emmanuello 5,5 (9’ st Vandeputte 6,5), Cinelli 5,5, Zonta 5,5 (16’ st Rigoni 6); Giacomelli 5,5 (33’ st Zapellon s.v.), Marotta 6 ( 33’ st Saraniti s.v.), Arma 5,5 (16’ st Guerra 6). A disp.: Albertazzi, Bianchi, Scoppa, Bizzotto, Liviero, Tronco, Bonetto. All.: Di Carlo 6.  
ARBITRO: Feliciani di Teramo 5  (Teodori/Pompei Poentini). 
NOTE: spettatori 2106. Paganti 1451 (di cui 462 ospiti), incasso 12701,30.  Abbonati 655 (quota 4182,25). Ammoniti Sarzi Puttini, Emmanuello, Cappelletti, Riolfo. Recupero 1’, 5’.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto a soli 37 anni Giuseppe Loschi, medico del Modena Fc

  • Carambola fra quattro auto in via Giardini a Formigine, grave un'anziana

  • Mirandola, in manette il datore di lavoro del 39enne violentato: "Vittima totalmente succube"

  • Sospetto caso di Dengue, disinfestazioni in tre aree della città

  • Cadavere accanto all'auto ribaltata nel bosco, sarebbe la barista scomparsa

  • Benefici delle piante grasse: 5 motivi per cui averle favorisce la salute

Torna su
ModenaToday è in caricamento