Storico terzo posto della Fratellanza 1874 nella finale nazionale Master

I "nonnni" dell'atletica modenese conquistano grandi risultati a Bastia Umbra e fanno volare la società geminiana

È stato un weekend da cardiopalma quello che ha visto la squadra master della Fratellanza protagonista nella finale nazionale del Campionato di Società, che ha messo a confronto le migliori 24 squadre del 2015. Un sorprendente terzo posto. Ed il risultato finale ottenuto dal club modenese entra nel record: mai la squadra master della Fratellanza aveva raggiunto il terzo posto nella finale nazionale. Se poi consideriamo che il livello è in continuo aumento, e che ogni anno ci sono “corazzate” che mettono insieme atleti proprio per vincere questo titolo italiano, allora il risultato prende ancora più valore.

Nella classifica di Bastia Umbra, il terzo posto è stato conquistato con 1232 punti, alle spalle dell’Atletica Virtus Castenedolo nuovi campioni d’Italia (1275,5 punti) ed al secondo posto dell’Olimpia Amatori Rimini (1251 punti). Per comprendere meglio la classifica, va detto che ogni squadra poteva prendere i 13 miglior punteggi, considerato che ogni gara attribuiva 100 punti al primo, 99 punti al secondo e così a scalare. A livello individuale le classifiche erano stilate secondo il punteggio della tabella master, che tiene conto della prestazione nella categoria di appartenenza.

Ghi: un triplo da campione. In una specialità davvero ostica come il salto triplo, che tra ginocchia e schiena metta a dura prova anche i migliori atleti ai vertici mondiali, vedere un settantenne che atterra a quasi dieci metri è uno spettacolo. Arrigo Ghi, classe 1945, ha vinto la gara balzando a 9,63 metri, misura che gli ha consentito di portare 100 punti nelle casse della Fratellanza.
Arrigo ha poi portato il suo contributo anche nel salto in alto dove superando la misura di 1,33 , ha ottenuto il sesto posto e 95,5 punti per un totale di 195,5 punti in due gare.

Venturi e Coppi: lanci preziosi. Anche Tarcisio Venturi ha dato il suo doppio contributo importante ai fini della classifica portando 190 punti in due gare. Il punteggio più alto lo ha ottenuto nel giavellotto dove lanciando a 38,93 è salito al quinto posto (96 punti). Bene anche il peso dove la misura di 12,09 ha portato Tarcisio al settimo posto (94 punti). Dal disco invece sono arrivati 96 punti ottenuti da Ugo Coppi che lanciando a  43,63 metri ha ottenuto il quinto posto .

Bonfiglioli e Manfredi: condizione perfetta. A disputare tre gare ci ha pensato Gian Carlo Bonfiglioli, arrivato a Bastia Umbra in ottima condizione e con la solita determinazione che lo distingue. Con le gare individuali ha sommato 188 punti grazie al sesto posto nei 1500 corsi in 4’22”89, ed all’ottavo posto ottenuto negli 800 con il tempo finale di 2’07”36. Alessandro Manfredi, il capitano della formazione, ha invece corso i 400 metri in 58”56 tempo che gli ha permesso di arrivare sesto e prendere 95 punti. Bonfiglioli e Manfredi, assieme ai compagni  Alberto Martignani e Simone De Luca hanno portato la 4x400 della Fratellanza al quarto posto con il tempo di 3’46”50 e 97 punti.

Guazzaloca, De Luca, Mungo e Ottoni sopra i 90 punti. Ancora un bel contributo di Alessandro Guazzaloca, sceso nella pedana del salto in lungo nonostante una condizione non ottimale. Per lui un buon 5,71 che lo ha proiettato al sesto posto (95 punti), oltre alla sua frazione della 4x100 che assieme ai compagni Francesce Di Leonardo, Alberto Martignani e Paolo Barchi è giunta settimana con il crono di 47”45.

Bene anche Simone De Luca che ha corso i 200 metri ostacoli nell’ottimo tempo di 28”06, con una tabella master che lo ha proiettato al nono posto nonostante una prestazione di ottimo livello. Dal mezzofondo Raffaele Mungo è giunto decimo negli 800 con il tempo di 2’22”01 (91 punti) mentre Vittorio Ottoni ha corso i 5000 in 18’13”59 ottenendo 90 punti.

Sono poi scesi in pista o pedana anche Paolo Barchi nei 100 (12”94), Francesco Di Leonardo  nei 200 (24”90), Ciriaco Minichiello nei 200 (26”46), Medardo Corsinotti nei 1500 (4’55”00) e nei 5000 (18’37”78), Gastone Chiarini nell’alto (1,15), Gualtiero Marastoni nel peso (10,23), Paolo Morandi nel disco (26,97), Ugo Coppi nel martello (26,67), Nicola Lodi nel martello (29,64) e nel giavellotto (38,87).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Donne: esordio al 21° posto. Esordio assoluto per la squadra femminile della Fratellanza 1874 che mai aveva partecipato ad una finale del campionato di società (neanche come Cittadella). La formazione ha concluso al 21° posto e da segnalare la vittoria di Rossella Zanni nei 200 ostacoli corsi in 34”20 ed il secondo posto sempre di Rossella nel salto in lungo con la misura di 4,52. In gara anche Daniela Parenti, Marta Montinaro, Marika Longo, Milena Cevolani, Paola Forni, Giuliana Gherardi, Valentina Montemaggiori e Simona Marchetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le creme solari pericolose per la salute: 4 sostanze fondamentali

  • Contagio, due nuovi casi a Carpi e Castelvetro. Deceduta una 54enne

  • Contagio, nel modenese quattro nuovi casi e un ricovero in Terapia Intensiva

  • L'ex Commissario Venturi si ricrede: "Il lockdown totale è stato un errore"

  • Covid. In Emilia-Romagna oggi 31 casi e 7 decessi

  • Carpi, da domani attivi i nuovi fotored. Presto altri quattro incroci monitorati

Torna su
ModenaToday è in caricamento