Calcio, Serie B: a Sassuolo inizia l'avventura di Fulvio Pea

Questa mattina, l'ex allenatore della primavera dell'Inter è stato presentato ufficialmente dalla società di Piazza Risorgimento. Grande soddisfazione da parte del presidente Carlo Rossi e del direttore generale Nereo Bonato

pea-sciarpa-ritagliataFulvio Pea è ufficialmente il nuovo mister del Sassuolo. Questa mattina è stato presentato dal presidente Rossi e dal direttore generale Nereo Bonato nella sede di Piazza Risorgimento.

Rossi ha iniziato la conferenza ringraziando Paolo Mandelli che in modo disinteressato ha accettato di guidare la prima squadra nelle ultime complicatissime giornate di campionato e si è dimostrato ancora una volta un “vero uomo Sassuolo”.

Il presidente ha poi confessato che la società seguiva il nuovo arrivato Pea da un paio d’anni e che l’occasione giusta per portarlo a Sassuolo è arrivata quest’anno, dopo una stagione non proprio soddisfacente che a piazza Risorgimento è intesa come la chiusura di un ciclo cominciato ormai sette anni fa.

Pea dunque è l’uomo giusto per aprire un nuovo ciclo, mantenendo però la filosofia che ha sempre guidato i neroverdi in questi ultimi anni e che si è sempre rivelata vincente: investire sui giovani e mescolarli a giocatori di esperienza per ottenere buoni risultati.
Il proposito della società, ha detto Bonato, è “ringiovanire la rosa”; alcuni giocatori over 30 non saranno più parte del team e saranno sostituiti da ragazzi che possano portare qualità ma soprattutto entusiasmo alla squadra e che non obblighino a spese eccessive.

La parola è poi passata al Mister che si è detto sinceramente emozionato e pieno di gioia per essere entrato in un gruppo così affiatato: “E’ una giornata particolare per me e sono veramente felice. Non vedo l’ora che cominci il lavoro per poter contraccambiare la fiducia che mi è stata data”.

Il coach di Casalpusterlengo, Lodi, è l’unica novità dello staff che rimane il medesimo ed è colui che serviva per completare l’opera. Ricorda Bonato: “Anche Allegri è arrivato a Sassuolo da solo".

Parlando del modulo Pea ha dichiarato di aver sempre giocato con il tanto amato da piazza Risorgimento 4-3-3, per questo intende mantenere il suo schema che si sposa perfettamente con l’ideologia neroverde. Per quanto riguarda invece gli obiettivi per il prossimo campionato Bonato è sembrato quasi timoroso nel voler parlare e si è lasciato solo ad un ironico “l’obiettivo è di migliorare la posizione dell’anno scorso”.

Non sono mancati in coda i discorsi relativi all’adeguamento dello stadio; la società ha presentato il progetto alle autorità competenti e si attende una risposta, ciò che è certo è che nel caso partissero veramente i lavori, il Ricci non sarebbe comunque agibile almeno fino alla prima giornata del girone di ritorno.

Sul caso “Quadrini” non ci sono molte preoccupazioni, al riguardo Bonato ha detto: “Quadrini ne uscirà bene, è una situazione difficile su cui si sta facendo confusione ma giorno dopo giorno la nostra posizione si sta chiarendo”.
 

Leggi il curriculum vitae dell'allenatore Fulvio Pea

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro alle porte di Pavullo, muore in auto un ragazzo di 19 anni

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Pesanti tagli per Unicredit, "A rischio una ventina di filiali tra Modena e Reggio"

  • Manovre scorrette alla guida, parte la campagna di controlli della Municipale

  • Lite e coltellata a scuola fra due studenti. Intervengono i carabinieri

  • Si ribalta un camion che trasporta bombole, chiuse l'Autosole e la complanare

Torna su
ModenaToday è in caricamento