Giacobazzi terzo assoluto e prima promessa al tricolore di mezza maratona, argento per Colombini

La scuola di mezzofondo pavullese ha sbaragliato ancora una volta la concorrenza. Alessandro Giacobazzi e Simone Colombini sono gli artefici dell’impresa, nonostante i 21 chilometri non fossero l’obiettivo della preparazione, i due atleti hanno comunque saputo affrontare la gara al meglio e raccogliere i frutti migliori.

Il campionato italiano. Le strade di Agropoli, cittadina della provincia di Salerno, sono state il teatro dei Campionati Italiani di Mezza Maratona. Il percorso, che di per sé era veloce, presentava però alcuni saliscendi che hanno messo alla prova i corridori in diverse situazioni. Il clima di una giornata che sembrava più primaverile che autunnale ha accompagnato tutta la mattinata di gara. La gara partita alle 9,40 dal centro cittadino di Agropoli, ha visto alla linea di partenza le categorie junior, promesse e assoluti, che al momento della composizione delle classifiche dìfinali sono stati suddivisi per categoria.

Giacobazzi, triplete d’oro. La giovane promessa pavullese si è aggiudicata per la terza volta consecutiva il titolo di Campione Italiano di categoria di Mezza Maratona. Quest’anno però al successo ottenuto tra gli Under23 si è aggiunto, per la prima volta, il terzo piazzamento assoluto e quindi l’ottenimento della medaglia di bronzo nella categoria dei big. Dopo aver mantenuto un ritmo regolare per circa metà gara in compagnia di avversari del calibro di Bona, Agnello e El Fatahoui, Giacobazzi ha preso il largo insieme a Bona, a cui ha dato il cambio al 14esimo chilometro. A 2/3 di gara Bona ha iniziato a lasciare qualche metro a Giacobazzi che ha inteso che servivano gambe e testa per finalizzare il terzo posto assoluto. Incalzato dall’allenatore Mauro Bazzani, Giacobazzi ha iniziato la cavalcata verso il traguardo con una notevole progressione sorpassando anche alcuni keniani reduci di una partenza un po’ troppo veloce. L’arrivo al traguardo in 1’05”00  ha portato a Giacobazzi un’enorme soddisfazione:<<Sono molto contento del titolo, ma ancora di più del terzo posto assoluto. Nonostante stia preparando la maratona sono riuscito a correre veloce, anzi  credo sia proprio merito di quello>>. Il titolo italiano assoluto è andato a Rachick, seconda piazza per Lorenzo Dini.

Colombini, esordio d’argento. La distanza dei 21 chilometri non era per niente famigliare a simone colombini, abituato ai 3000 metri siepi. La preparazione alla stagione invernale ha però fatto si che il siepista potesse mettersi alla partenza di questi campionati italiani. La gara è stata regolare, con un lieve calo di ritmo nei chilometri centrali, per poi finire in progressione con un tempo finale di 1’07”32 aggiudicandosi il secondo posto dopo i numerosi quarti piazzamenti conquistati nel tricolore di cross e dei 10 km su strada. Colombini adesso guarda ai prossimi appuntamenti:<<Adesso penso ai cross, dove spero che queste gare così lunghe diano i frutti sperati>>.

Cozza, ok al cds di marcia. Ai Campionati Assoluti sui 20 chilometri di marcia Cesare Cozza ha chiuso al terzo posto assoluto in 1h30’46”. Un ottimo risultato che ha visto la giovane promessa allenata da Renzo Finelli concludere alle spalle di Federico Tontodonati dell’Aeronautica e di Marco De Luca delle Fiamme Gialle, e tagliare il traguardo come primo under23.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pota gli alberi accanto alla linea elettrica fingendosi un addetto Hera e intasca 1.300 euro

  • Droga letale, un altro ragazzo muore per overdose in zona Sacca

  • Chirurgia protesica del ginocchio, importante premio per il sassolese Francesco Fiacchi

  • Un giro di spaccio dietro la "copertura" di un autolavaggio. Sequestrato anche un mitra da guerra

  • Locale sovraffollato, denunciati i gestori e sequestrato l'Oltrecafè

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

Torna su
ModenaToday è in caricamento