Gubbio Modena 2-0 | Debacle gialloblu, game over per Cuttone

Bastano un poco di idee e di corsa da parte degli eugubini per avere facilmente ragione di un Modena inconcludente: Agatino Cuttone al capolinea, squadra da inviare in toto in psicanalisi

Nulla da salvare dopo questo 2-0 rimediato contro il Gubbio in trasferta. Un Modena imbarazzante con giocatori fisicamente sotto tono, senza grinta, demotivati e demotivanti, che hanno perfettamente centrato l'obiettivo prefissato: giocare contro l'allenatore, Agatino Cuttone, il quale non ha più in mano la squadra. L’approccio ad una partita decisiva per la salvezza è sembrato quello del torneo dei bar o del dopolavoro ferroviario. La società dovrà prendere provvedimenti a 360°, se i giocatori pensano di essere i padroni della società, bisognerà far loro cambiare idea. O si cambia mentalità o l’anno del centenario diventerà l’anno della retrocessione.

CRONACA - Non è una novità: l'unico che mette giù il pallone e prova a combinare qualcosa di buono in mezzo al campo è Davide di Gennaro. Ma predicare nel deserto difficilmente porta frutti: Stanco viene liberato davanti al portiere con una magia, il centravanti pavullese sciabatta contro il portiere Donnarumma. Ma è un fuoco di paglia, appena il Gubbio, con un minimo di corsa e di entusiasmo, prova a verticalizzare, il Modena soffre in modo imbarazzante: l'eugubino Ciofani impegna Caglioni che, con un miracolo, toglie il pallone dall'angolino basso alla sua destra. La discesa del Modena inizia quando gli umbri diventano sempre più baldanzosi e, alla fine, vedono premiati i loro sforzi: al 38', Bazzoffia mette bene in mezzo per Ciofani che colpisce sporco e batte un incolpevole Caglioni abbandonato dalla sua difesa. Nella ripresa, la musica non cambia: la fascia destra modenese diventa terra di conquista per gli umbri, con Milani sempre più fuori ruolo (non era un terzino sinistro?) avanzato ad esterno destro, ruolo precedentemente occupato da un agghiacciante Paolo Ricchi (difensore centrale prestato alla fascia). Il Modena persevera in uno sterile palla lunga e pedalare, nonostante un flebile barlume di convinzione in più rispetto alla prima frazione di gioco che si tramuta in disperati quanto inoffensivi tiri dalla distanza. Al 32', il Gubbio archivia la pratica canarina: Sandreani gonfia il sacco su assist di Bazzoffia innescato da un lancio millimetrico. Modena ko. Cuttone può iniziare a fare le valigie.

RETI - 38' Ciofani, 77' Sandreani

GUBBIO - Donnarumma; Briganti, Cottafava, Benedetti, Mario Rui; Nwankwo, Sandreani; Bazzoffia (78' Caracciolo), Guzman (69' Raggio Garibaldi), Lofquist (57' Ragatzu); Ciofani. All.: Luigi Simoni

MODENA -  Caglioni, Milani, Perna, Carini, Bassoli (65' Ardemagni); Nardini, Petre (17' Ricchi), De Vitis, Signori; Di Gennaro (77' Greco); Stanco. All.: Agatino Cuttone

ARBITRO - Sig. Merchiori di Ferrara

NOTE - Ammoniti De Vitis, Nardini, Bassoli, Ricchi (M)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

Torna su
ModenaToday è in caricamento