Rally. Maddalosso ai piedi del podio al Colli Scaligeri

Il pilota di Albignasego, in gara per i colori di GDA Communication, porta la Peugeot 208 R2, in un crescendo sulle speciali veronesi, al quarto posto in classe R2B.

Avvio di stagione positivo anche quello siglato da Roberto Maddalosso, protagonista di una prestazione in crescita al Rally dei Colli Scaligeri. Andato in scena tra Sabato e Domenica scorsi, con base a Montorio nella provincia di Verona, l'appuntamento organizzato da Aeffe Sport e Comunicazione ha visto il pilota di Albignasego, portacolori della scuderia GDA Communication, concludere con un positivo quarto posto in classe R2B. Alla guida di una Peugeot 208 R2, seguita sul campo dal team Galiazzo, il patavino ed il compagno di abitacolo, il navigatore clodiense Nicola Doria, hanno saputo mettere in campo un passo in miglioramento, speciale dopo speciale, nonostante qualche piccolo fuori programma. Tanta la soddisfazione per un weekend costruttivo, raccogliendo importanti riscontri in vista del prossimo impegno stagionale, previsto in occasione del diciannovesimo Rally Bianco Azzurro, meglio conosciuto come Rose'N'Bowl, a San Marino per fine Maggio.

“Il nostro Colli Scaligeri è stato un continuo e costante test” – racconta Maddalosso – “perchè abbiamo provato varie soluzioni di assetto, lavorando in particolar modo sulle regolazioni degli ammortizzatori, nell'intento di migliorare il feeling con la nostra Peugeot 208. La sessione di shakedown si è rivelata molto utile in questa direzione e ci ha permesso di sgrezzare, di molto, quanto era nei piani della vigilia. Un particolare ringraziamento va fatto a tutto lo staff del team Galiazzo. Ci hanno assecondato nel migliore dei modi ed i tempi, specialmente quelli del secondo giro, hanno confermato che la direzione intrapresa è quella giusta. Avanti così.”

Sei le prove speciali in programma, suddivise in due tornate, da affrontare tutte alla Domenica. Il primo passaggio su “Valsquaranto”, “Caio” e “San Cassiano” non porta il sorriso ad un Maddalosso ben lontano dal ritmo dei migliori, complice una toccata e qualche intoppo. Al tradizionale giro di boa, di metà giornata, il settimo posto di classe, passivo di oltre un minuto, vede ormai scappato il treno di testa. Usciti dalla service area gli interventi apportati sulla trazione anteriore di casa Peugeot mostrano, da subito, i propri frutti ed il pilota di GDA Communication stacca il terzo tempo sulla ripetizione di “Valsquaranto”, risalendo al quinto posto in classe R2B. Un buon quarto sulla successiva “Caio” gli consente di rosicchiare prezioso vantaggio a Micheletti, il quale con il ritiro sull'ultimo impegno di giornata consegna il primo posto, fuori dal podio, al pilota di Albignasego. Completano lo score finale il settimo in gruppo R ed il venticinquesimo assoluto.

“Il primo giro è stato abbastanza travagliato” – sottolinea Maddalosso – “anche per via di una, fortunatamente, innocua toccatina, assieme a qualche piccolo errore. La modifica fatta al posteriore, a metà giornata, ci ha permesso di guidare molto meglio, migliorando sensibilmente i nostri tempi. Grazie a tutta la GDA Communication, arrivederci al prossimo Rose'N'Bowl.”

Potrebbe interessarti

  • Le migliori osterie di Modena. Dove gustare la cucina tradizionale

  • Come pulire il box doccia in modo efficace

  • Le migliori piadinerie di Modena

  • Antigravity Pilates: come allenarsi e dove farlo a Modena

I più letti della settimana

  • Grandine e vento si abbattono su Modena, trenta feriti e molti danni

  • Disastro meteo su Modena, parte la conta dei danni. Trenta feriti lievi

  • Cade dal furgone in via Giardini, muore un operaio trentenne

  • Grandine in pianura, vigneti e campi di grano devastati

  • Furti con la tecnica dell'abbraccio, caccia ad una ladra a Carpi e dintorni

  • Viaggia con un'intera camera da letto sul tetto dell’auto, patente ritirata

Torna su
ModenaToday è in caricamento