Rally. Maschera e Dall'Ó, entrambe vincenti al dolomiti

GDA Communication due volte a podio grazie al terzo posto in classe S1600, del veneziano, ed al dominio incontrastato, del bellunese, tra le piccole del produzione.

Una quarta edizione del Dolomiti Rally di alto spessore per GDA Communication, conclusa con due risultati a podio su altrettante vetture iscritte al via. Il terzo posto, in classe S1600, siglato dal rientrante Michele Maschera porta in dote una dose di forti emozioni, non tanto per il piazzamento finale, emerso dalla classifica, quanto per il tono intenso nel quale è stato vissuto dal pilota di Mira e dal compagno di abitacolo, Maurizio Palazzo, ricordando un amico venuto a mancare prematuramente: Thomas Pascoli. Alla guida di una delle Renault Clio Super 1600 dell'omonimo team il veneziano si insediava, sin dalla seconda speciale, sul gradino più basso del podio e lo manteneva sino al traguardo.

“Un tuffo nel passato” – racconta Maschera – “ed è così che abbiamo vissuto questo Dolomiti Rally. Stessa auto, stesso camion dell'assistenza, stesso gazebo, stessa squadra di meccanici ma un solo grande assente che, tutt'ora, fa sentire pesantemente la sua mancanza. Grazie ancora Thomas, grazie di tutto. Sul lato puramente sportivo sapevamo di avere parecchia ruggine accumulata. Era dal Palladio che non salivo su una vettura Super 1600 e dal Maniago del 2015 che non guidavo la Renault Clio. Viste le premesse ci siamo divertiti tanto, la gara è davvero bella e ben organizzata. Prove speciali con caratteristiche molto diverse tra di loro. Personalmente mi è piaciuta molto la terza perchè era la più varia. Passaggi in mezzo al paese, tratti in salita stretti, discese da panico e cambi strada. È stato davvero un bel fine settimana.”

Risultato vissuto sull'altalena emotiva anche per l'altro portacolori di GDA Communication al via, Stefano Dall'Ò, che si è preso con gli interessi una rivincita attesa per un'intera annata. Autentico dominatore in classe N2, oltre un minuto e mezzo rifilato al primo dei diretti inseguitori, ed autore della diciottesima posizione nella classifica generale, il pilota di Limana ha sfoderato una prestazione di alta classe, lasciando solamente le briciole alla concorrenza. Che fosse la giornata del pilota di casa lo si era inteso già dalle prime battute, tre speciali vinte su altrettante disputate nel primo giro ed un margine di ben 20”7 su Rizzi e 35”5 su Petozzi. Nonostante un bottino rassicurante il pilota della Peugeot 106 Rallye gruppo N, condivisa con l'inseparabile Matteo Magrin, non lasciava spazio a repliche, andando a firmare i restanti sei tratti cronometrati, completando una giornata sostanzialmente impeccabile.

“Abbiamo cercato di partire belli convinti dal via” – racconta Dall'Ò – “e direi che ci siamo riusciti, iniziando a costruire un buon vantaggio sulla concorrenza. Anche se il vantaggio cominciava ad essere importante abbiamo continuato a spingere. Alzare il piede spesso porta a cali di concentrazione quindi abbiamo scelto di continuare sul nostro ritmo. Abbiamo segnato un sedicesimo ed un diciasettesimo tempo assoluto, rispettivamente sulla terza e sull'ultima prova. Siamo ovviamente molto soddisfatti del nostro risultato. Auto perfetta e assistenza al top, altra nota positiva di questo Dolomiti. Sapevamo di poter fare bene e, con questo risultato, ci presentiamo al prossimo Valli della Carnia per puntare ancora alla vittoria. Ci teniamo molto.”

Potrebbe interessarti

  • Estate 2019: piscine a Modena con orari e programmi

  • Il riso: proprietà, benefici e correlazione con l’obesità

  • Come allontanare gli scarafaggi. A chi rivolgersi a Modena

  • Le migliori piadinerie di Modena

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro, 61enne muore schiacciato sotto il suo trattore

  • Cronotachigrafo truccato, multa e ritiro della patente per un camionista

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Eccezionale intervento all’Ospedale di Carpi, specialisti in rete per curare una metastasi

  • “Truffa del catalogo”, una ventina di nuove vittime a Modena

  • Grave incidente a Sant'Antonio di Pavullo, due feriti e Giardini bloccata

Torna su
ModenaToday è in caricamento