Formula Uno. Cambio al vertice, Mattia Binotto guiderà la Scuderia Ferrari

Maurizio Arrivabene esaurisce la sua esperienza a capo del team del Cavallino

(foto Ansa)

Dopo quattro anni di impegno al muretto Maurizio Arrivabene lascia la Scuderia Ferrari. "La decisione è stata presa di comune accordo con i vertici dell’azienda dopo una profonda riflessione in relazione alle esigenze personali di Maurizio e a quelle della Scuderia - spiega Ferrari in una nota - A Maurizio vanno i ringraziamenti da parte di tutta la Ferrari per il lavoro svolto e per aver contributo a riportare la squadra a livelli estremamente competitivi. A lui vanno migliori auguri per il suo futuro e le prossime sfide professionali".

A far data da oggi Mattia Binotto assume il ruolo di Team Principal delle rosse, pur continuando ad essere la persona di riferimento per tutte le funzioni tecniche.

Che qualcosa di grosso fosse nell'aria a Maranello si era capito da tempo. Il mancato rinnovo del contratto di Arrivabene, che fino a settembre sembrava saldamente in sella, ha fatto da preludio alla sostituzione che sarà annunciata prossimamente. Ad Arrivabene sarebbe stata fatale l'ultima stagione, deludente sotto tutti i punti di vista, in cui pur in presenza di una macchina competitiva, dopo un ottimo avvio è mancata la squadra da metà campionato in avanti.

Chi è Mattia Binotto

Mattia Binotto, 49 anni, laureato in Ingegneria Meccanica, ha conseguito un master in Ingegneria dell'Autoveicolo. Nel 1995 è entrato a far parte della squadra test della Scuderia Ferrari come ingegnere motorista, ha lavorato nella squadra corse dal 1997 al 2003. Poi è stato ingegnere motori gara nel 2004, Capo Ingegnere, corse e montaggio nel 2007, e nel 2009 responsabile delle operazioni motore e Kers. Vice-direttore motore ed elettronica da ottobre 2013, nel 2014 diventa direttore motori. La scalata  continua nel 2016 quando viene nominato Chief Technical Officer. Ora sarà al comando.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Dossier Legambiente Mal’Aria 2019: Modena maglia nera della regione

  • Economia

    Brand Finance, il Cavallino torna sul tetto del mondo dei marchi più influenti

  • Cronaca

    Parco Novi Sad, arrestati due spacciatori di hashish

  • Attualità

    Epidemia di influenza più 'clemente' rispetto allo scorso anno: "Non bisogna abbassare la guardia"

I più letti della settimana

  • Tamponamento a catena, corriera Seta in bilico nel fosso. Diversi feriti

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Ciclista travolto in via Emilia, identificati mezzo e conducente

  • Sorpresi con lo shaboo in tasca, tre filippini arrestati "in trasferta"

  • Neve in Appennino, disagi sulla Nuova Estense verso Pavullo

  • Scontro a Piumazzo, muore una automobilista di 76 anni

Torna su
ModenaToday è in caricamento