Mick Schumacher debutta in Bahrain, la sua Ferrari è già ai vertici

Un secondo posto alla sua prima competizione di Formula 2 è ciò che Mick Schumacher è riuscito ad ottenere oggi sulla pista del Bahrain

Un secondo posto che sarà ricordato a lungo quello di Mick Schumacher, il figlio del sette volte campione del mondo, che è oggi sceso in pista sulla Ferrari SF90. Vedere un Schumacher che si veste di rosso e prende il comando di una vettura del Cavallino è un'emozione unica, ancor più dopo che nella medesima pista, quella del Bahrain, il risultato della Ferrari è stato più che deludente, concedendo ancora il primo e secondo posto ai piloti della Mercedes. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mick Schumacher nella sua tenera età di 20 anni è stato osservato in pista dalla madre Corinna, mentre raggigungeva il tempo di 1'29''976 nella seconda sessione di test in Bahrain, ottenendo così il secondo tempo migliore della giornata dopo quello di Max Verstappen sulla Red Bull. Una Formula 2 che emoziona, ancora di più consapevoli che questo brillante pilota sia il frutto della Ferrari Driver Academy, ovvero la scuola che forma i piloti del futuro e forse innanzi a questi risultati la vittoria del campionato non è più un miraggio per la Rossa di Maranello. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 71 nuovi positivi, di cui 48 asintomatici. A Modena focolaio in un prosciuttificio

  • Covid. Altri 18 contagiati nel focolaio del salumificio di Castelnuovo

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

  • Frontale nelle campagne di Soliera, muore un ragazzo di 20 anni

  • Contagio, 7 casi nel modenese. Uno è in ospedale

  • Forno rumoroso in centro storico, sequestrati i locali per la produzione

Torna su
ModenaToday è in caricamento