Modena, Signori: "Le squadre sotto di noi non stanno facendo benissimo, ma..."

Il Modena sta costruendo settimana dopo settimana quella salvezza che sembrava impossibile da raggiungere solo un mese e mezzo fa, complici anche le altre squadre che non riescono a rialzarsi. "Dobbiamo arrivare a 50 punti prima possibile"

Da quando è tornato a Modena, Francesco Signori ha fatto rimpiangere di non essere riusciti a trattenerlo quest'estate; fin dalla prima prestazione riuscì a dare una piccola svolta alla squadra, a far girare un centrocampo che sembrava da buttare, per poi mantenere sempre alto il livello delle sue presenze in campo. Si può dire che sia uno dei protagonisti della risalita verso la salvezza, ma di obiettivi che non siano strettamente "salvarsi", ancora preferisce non parlarne: "Pensiamo partita per partita: il nostro obiettivo è raggiungere il prima possibile i 50 punti che valgono la salvezza. Le squadre sotto di noi non stanno facendo benissimo, è vero - ha detto Signori, ma c'è ancora molto da lavorare perché i 30 punti in palio sono tanti ma possono anche diventare pochi".

Cinque risultati utili consecutivi di cui tre vittorie e due pareggi, l'ultimo guadagnato con una prestazione molto importante a Livorno: "In queste ultime partite abbiamo fatto bene, ma la strada è ancora lunga e dobbiamo continuare così". Al derby, che comincia a scaldare l'aria, manca poco, eppure ancora i gialloblù non possono permettersi di pensarci, nonostante quel giorno dovranno ribaltare un 2-5 a favore del Sassuolo nella gara di andata che lasciò profondamente segnati i tifosi: "Ora dobbiamo pensare solo all'Ascoli perché sarà una partita difficilissima, dopo penseremo al derby - conclude Signori -. Da oggi iniziamo il lavoro di preparazione per affrontare l'Ascoli".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio. Sforata quota 10mila positivi, con 800 nuovi casi. "Trend in diminuzione"

  • Produzione ferma per troppe malattie, l'azienda prepara la denuncia poi ritratta

  • Boato e lieve scossa di terremoto, epicentro a Cavezzo

  • Centri commerciali e negozi, in Emilia-Romagna sabato e domenica confermate le chiusure

  • Dalla “spesa di guerra” alla “spesa di conforto”, cambiano gli acquisti da quarantena

  • Record di nuovi casi positivi a Modena. Le vittime salgono di altre 11

Torna su
ModenaToday è in caricamento