Serie B: azionariato popolare entra nel Modena Calcio

La cooperativa di tifosi Modena Sport Club, capitanata da Andrea Gigliotti, ha acquisito l'1% delle quote societarie dei gialloblu: "Ci auguriamo che questo primo passo venga preso da esempio nel resto d'Italia"

Secondo i promotori è la prima volta che succede in una società di serie A o B: il Modena Fc ha ceduto l'1% delle quote societarie ad una cooperativa di tifosi, Modena Sport Club. La presentazione è stata fatta in Comune ed hanno partecipato anche il sindaco Giorgio Pighi e il presidente del Modena Maurizio Rinaldi (foto). Modena Sport Club è stata fondata nel 2008 da Andrea Gigliotti, tuttora presidente, e aveva tre soci. Ora ne ha 231 e punta ad aumentare il numero così come la partecipazione nella società. Obiettivo, hanno spiegato dalla cooperativa, è avere un rapporto propositivo con gli altri soci del Modena Fc e contribuire con nuove risorse per la buona gestione della società portando nuove idee. Il modello dell'azionariato popolare è mutuato dagli esempi che funzionano da tempo in Germania, Spagna e Inghilterra. "Ci auguriamo che questo primo, importante passo, venga preso da esempio nel resto d'Italia per una gestione partecipativa e condivisa di un bene comune e popolare quel'é il calcio", è l'auspicio di quelli della cooperativa.

(ANSA)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza di 22 anni muore dopo il trasporto dall'Ospedale di Sassuolo a Baggiovara, aperta indagine

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Stasera su Italia1 anche Modena protagonista della puntata de "Le Iene Show"

  • Scontro sulla Nazionale per Carpi, morto un automobilista

  • Travolta lungo via Giardini, grave una 52enne soccorsa dall'eliambulanza

  • Scoperto a Modena un deposito di bici rubate, si cercano i proprietari

Torna su
ModenaToday è in caricamento