Modena, Signori: "Il più pericoloso del Padova? Pasquato!"

Non ha dubbi Francesco Signori su quale sia il giocatore a cui stare più attenti sabato al 'Braglia' contro il Padova: Cristian Pasquato. Contro la formazione dell'ex Marcolin bisogna tornare a vincere "per dimenticare Crotone"

"Stiamo alternando partite belle e partite brutte", ha esordito così il centrocampista del Modena, Francesco Signori, analizzando a freddo la brutta sconfitta di martedì sera contro il Crotone allo 'Scida'."In casa giochiamo bene e vinciamo, in trasferta non riusciamo a imporci come vogliamo - prosegue il giocatore canarino -. Ci vuole più cattiveria e più continuità nei risultati. Abbiamo iniziato malissimo il primo tempo, poi nella ripresa ha segnato Belloni; pensavamo di riuscite a pareggiarla, invece è arrivata la mazzata del 3-1. Sono contento però per Niccolò che è un giovane che ci può dare una mano nel corso del campionato".

"Siamo un'ottima squadra con 25 giocatori buoni, chi scende in campo fa sempre del suo meglio - prosegue Signori -: Novellino ha deciso di fare turnover ma non è certo stato quello a penalizzarci". A proposito di turnover, sarà da valutare quale formazione schierare in campo sabato al 'Braglia' contro il Padova dell'ex allenatore Marcolin. Molto probabilmente si rivedrà la formazione tipo, con Mazzarani e Babacar in avanti. "Stiamo preparando nel migliore dei modi la partita di sabato - spiega Signori -. Dobbiamo vincere assolutamente contro il Padova per dimenticare Crotone. Perna e Carini sono gli ex che ce la metteranno tutta per vincere, ma lo stesso dobbiamo fare anche noi. Se potessi togliere qualcuno al Padova sceglierei sicuramente Pasquato perché ha un ottimo tiro e su punizione può farci male: speriamo non vada così - conclude il centrocampista gialloblù -".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina all'Eurospin, all'ospedale un dipendente colpito con un fucile

  • Elezioni: Provincia di Modena in linea con la Regione. Via Emilia targata Pd

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

Torna su
ModenaToday è in caricamento