Modena Piacenza 0 - 0 | I canarini resistono in 10 e conquistano un punto

Partita segnata dall'espulsione di Davì nel finale di primo tempo; i canarini riescono a non subire nella ripresa nonostante l'inferiorità numerica

Finisce a reti inviolate il match tra Modena e Piacenza, con i canarini che riescono a resistere tutto il secondo tempo giocando con un uomo in meno e provando anche a vincerla in qualche occasione. Un punto tutto sommato da non buttare che prolunga una serie di risultati positivi e arriva al termine di una partita difficile.

IL MATCH - Si parte con ritmi bassi al 'Braglia' e la prima occasione arriva al 16' quando De Grazia serve Ferrario in area, ma l'attaccante aspetta troppo a tirare permettendo a Bertozzi di uscirgli sui piedi rubandogli la palla. Rispondono gli ospiti al 21' con Corradi che impegna Gagno in una parata coi piedi. Ancora Modena al 32' quando Varutti la mette in mezzo dove Ferrario allunga per Tulissi che al centro dell'area prova di prima a mandarla in rete, ma arriva la parata di Bertozzi che è attentissimo. Rimane fermo il gioco per alcuni minuti al 35' quando Mattioli con una spallata atterra Pergreffi lontano dal gioco, l'arbitro non vede e ammonisce Bertozzi e De Grazia per proteste, ma il capitano del Piacenza impiega alcuni minuti prima di rialzarsi. Colpo di scena nel primo minuto di recupero del primo tempo quando Davì viene espulso per aver dato uno schiaffo a Della Latta a gioco fermo. Incredibile ad inizio ripresa l'errore di Paponi che si trova il pallone tra i piedi nell'area piccola a porta vuota e calcia fuori. Ancora Piacenza al 56' quando Borri colpisce bene di testa, ma colpisce la traversa. I canarini sembrano tenere nonostante l'inferiorità numerica, ma faticano a costruire gioco. Uscita coraggiosa di Gagno su Corradi al 67', con il portiere che rimane a terra per aver subito un colpo sul volto. Molto nervosa la partita, sono tanti i falli e le ammonizioni, ma le occasioni scarseggiano. Prova Mattioli di testa al 79', ma il pallone viene bloccato da Bertozzi. Conquista una bella punizione Tulissi all'80': sul pallone va Pezzella che indovina una bella traiettoria, ma il calcio è debole e il portiere piacentino ci arriva senza problemi.

MODENA (4-3-1-2): Gagno 6.5; Mattioli 6.5, Zaro 6, Ingegneri 6.5, Varutti 6; De Grazia 6 (59′ Stefanelli 6), Rabiu 6.5, Davì 4; Tulissi 6.5; Ferrario 6 (46′ Pezzella 6), Spagnoli 6 (85′ Boscolo Papo s.v.). A disp.: Pacini, Narciso, Giron, Politti, Cargnelutti, Rossetti, Bruno Gomes, Spaviero. All.: Mignani

PIACENZA (3-5-2): Bertozzi 6.5; Milesi 6, Borri 6 (65′ Polidori s.v.), Pergreffi 6.5; Zappella 6, Della Latta 6.5, Marotta 6, Corradi 6 (82′ Nicco s.v.), Nannini 6.5; Sestu 5.5 (82′ Cattaneo s.v.), Paponi 5.5 (85′ Sylla s.v.). A disp.: Ansaldi, Riccardi, Castellana, Imperiale, El Kaouakibi, Bolis, Forte. All.: Franzini

ARBITRO: sig. Galipò di Firenze

NOTE: ammoniti Borri, Tulissi, Bertozzi, De Grazia, Rabiu, Corradi, Zaro, Dalla Latta, Milesi, Spagnoli. Espulso Davì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni: Provincia di Modena in linea con la Regione. Via Emilia targata Pd

  • Frontale fra auto e camion, 26enne muore sulla Panaria Bassa

  • Raro tumore ad una mano, trentenne salvato dalla cooperazione medica tra Modena e Bologna

  • Gli insulti in dialetto modenese più famosi

  • Acqua "del rubinetto" e tumori alla vescica, uno studio fa luce sulle correlazioni

  • Bambina di sei anni precipita dalla seggiovia, paura sul cimone

Torna su
ModenaToday è in caricamento