Modena Torino 2 - 1 | Si chiude in bellezza, abbattuta la capolista

Miracolo al 'Braglia' dove il Modena batte in rimonta la capolista della Serie B. Una bella ventata di ottimismo e tre punti importanti, cercati e accolti con tanta gioia dai tifosi gialloblù che hanno applaudito la squadra anche nei momenti di difficoltà

Ecco finalmente la buona sorpresa anche per il Modena: una vittoria in rimonta contro la capolista. Due squadre diverse nei due tempi ma sempre con tanta voglia di provarci, così, con un pizzico di fortuna e qualche demerito degli avversari finalmente Cuttone può festeggiare la sua prima vittoria e può farlo tra i tifosi gialloblù in delirio al termine della partita.

IL MATCH - E' solo il primo minuto quando Mimmo Giampà, sugli sviluppi di una punizione di Di Gennaro, crossa dalla destra in mezzo all'area, Stanco di testa fa sognare per qualche millesimo di secondo ma la palla prende l'interno della traversa e rimbalza fuori. All'8' Di Gennaro perde palla in prossimità dell'area, Bianchi, vecchio lupo di mare, ne approfitta e si procura una punizione dal limite a destra: tira Verdi e la traversa del Modena ricambia il favore. Sgrigna mette subito in chiaro la sua pericolosità con un tiro da fuori costringendo Caglioni ad allungarsi al suolo. Il Modena scompare dopo pochi minuti come spesso accade e alla prima difficoltà comincia a concedere troppo campo agli avversari abbassando il proprio baricentro. Al 21' si fa rivedere Stanco con un tiro quasi dal fondo che Coppola para con facilità. Ma i gialloblù riprendono coraggio e ricominciano a creare un po' di gioco. Le occasioni pericolose sono tutte granata: prima Caglioni è costretto ad una parata su Sgrigna, poi Bianchi al 28' sbaglia di testa e sfiora il palo. Al 34' siamo alle solite: palla persa in modo ingenuo sulla trequarti e Stevanovic dai 25 metri, dimenticato dal solito Milani completamente fuori tempo, si concede un eurogol da mettere in cornice. Corrono i gialloblù, provano a rimediare in qualche modo ma la qualità è talmente bassa che non permette di sperare in niente di buono. Nella ripresa si ricomincia con la stessa musica: corsa, impegno, incomprensioni, imprecisioni, ci si prova, ma non si crea nessun pericolo. Al 60' la squadra sbilanciata in attacco lascia spazio per un contropiede ben orchestrato tra Bianchi e Stevanovic, questa volta recuperato dalla difesa. Nardini è instancabile nella corsa e nella grinta: al 63' effettua una rovesciata-cross in area per Stanco che con la sua ormai leggendaria lentezza non arriva all'appuntamento col pallone. Al 73' accade l'insperato: pasticcio della miglior difesa di Serie B. Glik temporeggia sul rinvio aspettando l'uscita di Coppola, Greco va a pressare e viene atterrato dal difensore che causa così un rigore netto ma Gallione vede male ed espelle Coppola. Va lo stesso Greco sul dischetto e al 75' pareggia caricando la squadra. Si sfiora addirittura il raddoppio all'81' con Stanco innescato da Carraro che di testa sfiora il palo. E' il delirio al 'Braglia' all'87' quando ancora Carraro si fa notare e regala una buona palla a Ciaramitaro che in area trasforma, rasoterra e a fil di palo, una buona palla in una grandiosa vittoria.

LA SVOLTA DEL MATCH - Dopo un primo tempo grigio per i canarini, il riposo rimette in sesto la squadra che nel secondo tempo attacca con più costanza e cerca in tutti i modi di recuperare la situazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

DICHIARAZIONI POST GARA - Ciaramitaro: "Ce lo meritavamo, ultimamente abbiamo sofferto ma la squadra ha dimostrato che giocando in questo modo può ottenere risultati importanti. Nel secondo tempo abbiamo fatto la migliore prestazione dall'inizio del campionato". Cuttone: "Voglio condividere con i giocatori, la società, i tifosi e chi ci circonda questa prima vittoria. Lo spirito di gruppo è stato straordinario e oggi abbiamo finalmente visto un bel Modena. E' stato buono anche il primo tempo dove abbiamo concesso solo una palla agli avversari. Carraro sta lavorando in maniera straordinaria, già a Grosseto aveva fatto molto bene e ha fatto la differenza nel secondo tempo". Carraro: "E' stata una vittoria importantissima a livello di squadra e sono contento anche per la prestazione personale. Nel primo tempo siamo stati compatti ma non molto concludenti sul piano del gioco. E' stata una bella emozione per me e voglio ringraziare i tifosi che ci hanno supportati in un momento delicato". Greco: "Abbiamo fatto un primo tempo di contenimento perché il Torino è costruito per vincere il campionato. Il secondo tempo è scattato qualcosa e avevamo una voglia matta di pareggiare e anche di vincere. Abbiamo dato tutto e siamo usciti coi crampi". Giampà: "Il primo tempo è stato discreto, poi nel secondo ci abbiamo messo tutto: cuore, qualità e corsa. Ora siamo 10 squadre a lottare per la salvezza".

MODENA (4-3-1-2): Caglioni, Milani, Perna, Carini, Bassoli; Nardini (72' Carraro), Ciaramitaro (88' Petre), Giampà; Di Gennaro; Greco (80' Gilioli), Stanco. A disp.: Guardalben, Fabinho, Ricchi, Jefferson. All.: Cuttone
TORINO (4-2-4): Coppola; D'ambrosio, Glik, Ogbonna, Parisi; Basha, Iori; Verdi (63' Surraco), Bianchi, Sgrigna (73' Morello), Stevanovic (71' Antenucci). A disp.: Vives, Ebagua, Pratali, Oduamadi. All. Ventura
ARBITRO: sig. Gallione di Alessandria
RETI: 34' Stevanovic, 75' Greco (rig.), 87' Ciaramitaro
NOTE: ammoniti Glik, Ciaramitaro e Perna. Espulso Coppola. 1' pt-5' st.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 71 nuovi positivi, di cui 48 asintomatici. A Modena focolaio in un prosciuttificio

  • Covid. Altri 18 contagiati nel focolaio del salumificio di Castelnuovo

  • Frontale nelle campagne di Soliera, muore un ragazzo di 20 anni

  • Contagio, 7 casi nel modenese. Uno è in ospedale

  • Forno rumoroso in centro storico, sequestrati i locali per la produzione

  • Viaggia con la figlia e 32 kg di marijuana in auto, arrestato in A1

Torna su
ModenaToday è in caricamento