Azimut Leo Shoes Modena, la stagione in pillole: luci e ombre puntando sempre al top

Stagione molto lunga e impegnativa per la pallavolo gialloblu. Livello di gioco in Italia in rialzo, tanto equilibrio. Modena chiude con la Super Coppa in bacheca

Luci e ombre per Modena Volley nella stagione appena conclusa di Modena Volley. L'estate scorsa il volley canarino ha voltato pagina, con l'addio delle due star Bruno e N’Gapeth, e con la fine di un progetto mai decollato legato a coach Stoytchev. Si apre l'era di Julio Velasco, con ambizioni importanti. Gli ingaggi di Christenson e Zaytsev hanno ridato ossigeno a Modena, profondamente rinnovata anche dall'arrivo di Anzani e Kaliberda, insieme ad altri giocatori giovani quali i Pierotti, Benvenuti, Keemink, e la conferma di un positivo Giulio Pinali. Hanno completato il quadro l'ottimo Tine Urnaut, Holt e Mazzone, quest’ultimo super nei play off.

La stagione gialloblu parte con una vittoria in Super Coppa Italia, battendo in semifinale la Lube e in Finale Trento: il trofeo portato a casa rilancia l'entusiasmo della piazza e fa salire le aspettative. Modena è impegnata su più fronti, anche in Champions e Coppa Italia. In Champions League Zaytsev e compagni nel girone con la Lube, Zaksa e Karlovarsko, deludono le aspettative e lasciano anzitempo il palcoscenico europeo.

In Coppa Italia, Modena raggiunge le Final, ma perde malamente in semifinale contro Perugia che domina sui gialloblu, finale poi vinta dagli stessi umbri 3-2 contro la Lube.

In campionato i ragazzi di Julio Velasco hanno faticato spesso, vincendo molte partite al tie break e perdendo quasi tutti gli scontri diretti. Numeri molto positivi invece per il numero dei tifosi, Modena al Pala Panini, quasi sempre soldout. Modena è una squadra che piace sempre, come testimoniano anche i tutto esaurito nelle trasferte del clun canarino. Nella parte finale di stagione Modena cresce e gioca meglio, nonostante infortuni vari: Zaytsev, Christenson e Holt. I calcoli della preparazione quantomeno riescono e l'Azimut arriva al top nei play off, con un Tillie in più ingaggiato in extremis. Primo turno positivo per Modena, che batte ai quarti 2-0 Milano giocando una pallavolo convincente.

Nelle semifinali l'avversario è forse troppo superiore, ma Modena grazie all’esperienza di Velasco e all’equilibrio della squadra, tiene testa a Perugia. Gialloblu fuori a testa alta, insomma. Le partite si sono decise in casa, con i canarini che in gara tre in Umbria si sono fatti rimontare incredibilmente.

Ora un po’ di riposo, con l’obbiettivo di migliorarsi, e di far crescere una squadra già molto forte, in un campionato sempre più equilibrato ed emozionante. In attesa della presentazione di Anderson, in arrivo dal Kazan come gradito ritorno in gialloblu, squadra, staff e tifosi possono ricaricare le pile, in attesa di una prossima stagione emozionante.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
ModenaToday è in caricamento