Nocerina Modena 1-1, le pagelle: buon debutto per Nardini, male Giampà

Per una volta tanto, la difesa gira a dovere: battagliero il neoacquisto Nardini, Giampà si fa vedere solo per il fallo da rigore, Greco continua a predicare nel deserto

Riccardo Nardini

Ecco le pagelle di Nocerina Modena 1-1: al rigore trasformato da Castaldo per i molossi rossoneri, ha risposto il gialloblu Stanco.

NOCERINA - Gori 5; Nigro 5, Di Maio 5, Alcibiade 6; Bolzan 5, Bruno 5, De Liguori 5, Del Prete 6,5 (65', Plasmati 5); Farias 6, Castaldo 6, Catania 5 (71', Petrilli sv)

MODENA - Caglioni 6; Jefferson 6, Turati 6, Carini 5, Perna 6; Giampà 4, Dalla Bona 5, De Vitis sv (33', Stanco 6), Nardini 6; Greco 5 (88', Spezzani sv), Fabinho 4,5 (71', Gilioli 5)

 

MIGLIORI TODAY

STANCO 6 - Voto di sufficienza di incoraggiamento per la torre pavullese che ha trovato la prima marcatura stagionale con un bel sinistro rasoterra. Si impegna, ringhia sulle caviglie degli avversari, ma è il solito tran tran di palle perse e sempiterna lentezza nei movimenti.

NARDINI 6 - Doveva giocare sulla fascia sinistra, invece ha svariato più o meno su tutto il centrocampo recuperando quantitativi industriali di palloni dal disordinato centrocampo rossonero. Molto indietro per quanto riguarda il passaggio decisivo e la conclusione a rete, lascia comunque ben sperare.

JEFFERSON 6 - Ordinato e disciplinato, blinda il fianco destro canarino, costringendo la Nocerina a spostare il proprio fronte d'attacco dalla parte opposta, quella presidiata da un Carini che ha sofferto moltissimo la rapidità di Del Prete.

PEGGIORI TODAY

GIAMPA' 4 - Partita da dimenticare per l'ex centrocampista del Messina. Concede un rigore alla Nocerina con un fallo di mano di un'ingenuità più unica che rara. Poi svanisce nel nulla per novanta minuti.

FABINHO 4 - Sbaglia un cross nel primo tempo che fa sbagliare l'uscita alta al portiere avversario, ma è un continuo correre a vuoto in fascia per regalare palloni alla difesa rossonera. Partito titolare in mancanza di alternative, è la metafora vivente del momento negativo che sta trascorrendo il Modena.

DALLA BONA 5 - Riesce ad emozionare solo con un calcio di punizione da lontano che di pochi centimetri manca l'incrocio dei pali. Poi è la consueta indolenza che si riflette sulla mancanza di qualità del centrocampo modenese.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto a soli 37 anni Giuseppe Loschi, medico del Modena Fc

  • Carambola fra quattro auto in via Giardini a Formigine, grave un'anziana

  • Sospetto caso di Dengue, disinfestazioni in tre aree della città

  • Il ladro finisce in carcere e ringrazia i carabinieri che comprano i pannolini per il figlio

  • Gravi incidenti in sequenza, martedì nero sullo snodo autostradale di Modena

  • Prevenzione dell’ictus, la Chirurgia Vascolare di Baggiovara introduce una nuova variante

Torna su
ModenaToday è in caricamento