Mountain bike, nuove date per Appenninica MTB Stage Race

Data la persistente incertezza sulle condizioni per l’effettuazione di eventi sportivi, gli organizzatori della gara a tappe MTB optano per un rinvio in autunno: “Vogliamo offrire maggiori garanzie”. Tre tappe faranno sede a Fanano

Per vivere la sfida in Mountain Bike nel cuore dell’Appennino emiliano bisognerà aspettare qualche mese in più del previsto. Gli organizzatori di Appenninica MTB Parmigiano Reggiano Stage Race, valutata la costante situazione di incertezza relativa alle condizioni e modalità di effettuazione di eventi sportivi in seguito all’epidemia da Covid-19, hanno deciso di posticipare la data della seconda edizione della gara a tappe al prossimo autunno, dal 27 Settembre al 3 Ottobre 2020. Ci sarà qualche foglia gialla in più, ma le peculiarità della corsa non cambieranno.

Originariamente collocata dal 19 al 25 Luglio, la corsa si propone come una delle più dure nel suo genere del calendario internazionale, con l’Appennino emiliano a fare da cornice attraverso le province di Bologna, Modena, Reggio Emilia e Parma.

“Questa data ci offre maggiori garanzie, e va incontro alle esigenze di tutti – spiega Beppe Salerno, capo del comitato organizzatore insieme a Milena Bettocchi -. Abbiamo valutato la situazione giorno dopo giorno, perché una gara a tappe di 460 km in sette giorni richiede pianificazione e coordinamento, e questa ci è sembrata la scelta migliore. Siamo particolarmente grati agli sponsor e ai quattro comuni ospitanti, Alto Reno Terme, Fanano (che ospiterà la seconda, la terza e la quarta tappa, ndr), Castelnovo ne’ Monti e Noceto, che non si sono tirati indietro appoggiando anche la nuova collocazione in calendario”.

La voglia di replicare quanto di buono fatto nella prima edizione è molta: “Nel panorama internazionale sono poche le gare di questa tipologia ad aver resistito in questa stagione particolare, un piccolo gruppo di organizzatori tenaci che vogliono provare ad offrire questa esperienza ai propri partecipanti, a dispetto delle circostanze difficili.” Una determinazione che si accompagna ad una forte consapevolezza della situazione esistente: “La sicurezza di tutta la Appenninica Family viene per noi al primo posto. Teniamo un filo diretto con tutti i partecipanti per informarli di ogni sviluppo, monitoriamo quotidianamente l’evoluzione sanitaria e normativa e stiamo studiando le soluzioni più adeguate affinché tutti possano vivere l’esperienza nella massima sicurezza e serenità. Speriamo che i buoni segnali in uscita dalla fase di lockdown vengano confermati, e che questi due mesi in più ci consentano di disputare Appenninica nel clima di festa che le è proprio.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come già messo in chiaro dagli organizzatori di Appenninica, nessuno perderà la sua quota d’iscrizione. “In questi giorni abbiamo sondato personalmente i nostri atleti, e in molti ci hanno espresso grande entusiasmo rispetto alle nuove date,” prosegue Salerno, “ma già all’inizio di questa emergenza ci eravamo preoccupati di garantire un’alternativa a chi non avesse potuto prendere parte all’evento nelle date originarie.” Le quote già pagate per l’edizione 2020 resteranno valide anche per le nuove date – dal 27 Settembre al 3 Ottobre – e, qualora non si potesse presenziare all’evento nella nuova collocazione per qualsiasi motivo, la quota versata resterà comunque valida per l’edizione 2021. Agli iscritti è in ogni caso data la facoltà di scegliere di ottenere il rimborso secondo la policy in vigore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento scontro sulla Tangenziale di Vignola, deceduta una automobilista

  • "I caporali fuori dalla Coop", protesta davanti al supermercato di Formigine

  • Apre il Drive-in di Maranello, domani la prima proiezione

  • Si presenta al Pronto Soccorso dopo una lite, ma porta con sè la cocaina. Arrestato

  • Precipita nel vuoto durante un'escursione, muore un 63enne modenese

  • Nuova ordinanza regionale, addio al distanziamento su autobus e treni

Torna su
ModenaToday è in caricamento