Modena Rugby batte Paganica, colpaccio in terra abruzzese

Inizio d'anno da incorniciare per i ragazzi di coach Ogier, vittoriosi 23-15 in Abruzzo

foto Sara Bonfiglioli

Comincia nel migliore dei modi la seconda fase della stagione del Modena Rugby 1965. I ragazzi di coach Ogier espugnano il campo di Paganica con il risultato finale di 23-15, conquistando quattro punti preziosi per la salvezza. Senza diversi giocatori importanti (Gibellini e Maccaferri in mischia, Davide Trotta e Tepsanu in trequarti) e con il ritmo partita da ritrovare dopo la pausa invernale, i verdeblù riescono in un’impresa in cui tutti avevano fallito durante questa stagione: superare il Paganica Rugby sul proprio campo.

Lo show verdeblù allo “Iovenitti” comincia al minuto 8, con la prima meta di Lanzoni, trasformata da Marzougui. La risposta dei padroni di casa arriva al 14’ con un piazzato dell’estremo Stefano Rotellini, che fissa il parziale sul 7-3. Passano altri cinque minuti ed è di nuovo Modena a colpire: questa volta è Dormi a depositare l’ovale oltre la linea di meta e a fissare il punteggio sul 12-3. La prima meta abruzzese arriva alla mezz’ora, ma prima della fine del tempo è ancora Lanzoni ad andare a segno, realizzando la sua prima doppietta stagionale (il trequarti modenese aveva segnato finora una meta, con Arezzo, nella terza giornata della prima fase). Si cambia campo sul parziale di 17-8 in favore di Modena.

Il tecnico verdeblù Ogier ripropone lo stesso XV nel secondo tempo e, nonostante la fatica e il campo pesante, sono ancora i geminiani a colpire per primi nella ripresa. Un piazzato di Marzougui al 7’ consente al Modena Rugby 1965 di gestire un vantaggio più cospicuo per i restanti minuti di gioco, ma la reazione di Paganica porta ad una nuova meta abruzzese al 14’, che fissa il punteggio sul 20-15. La pressione dei padroni di casa aumenta, il tecnico paganichese inserisce forze fresche, ma Marzougui dalla piazzola porta ai suoi altri tre punti e al 34’ il parziale vede Modena avanti 23-15. Nel finale i padroni di casa aumentano ancora la pressione, mentre Ogier spezza il ritmo del match e aumenta il peso in mischia, inserendo Vaccari per Gambini. Il punteggio non si muoverà più: capitan Faraone e compagni superano Paganica 23-15 e portano a Modena quattro punti d’oro per la corsa alla salvezza.

Tabellino:
Polisportiva Paganica Rugby-Modena Rugby 1965 15-23

Marcature: 9’ meta Lanzoni tr Marzougui, 14’ cp Rotellini St., 19’ meta Dormi nt, 30’ meta Anitori nt, 38’ meta Lanzoni nt; 47’ cp Marzougui, 54’ meta Masciovecchio tr Rotellini St., 74’ cp Marzougui.
Paganica Rugby: Rotellini St.; Colaiuda, Anitori, Masciovecchio, Fiore; Rotellini F., Alfonsetti; Chiaravalle, Giordani, Bonomo; Paiola F., Grossi; Paiola S., Lattanzio, Ciampa. All. Rotellini Se.
Modena Rugby 1965: Utini; Trotta P., Lanzoni, Uguzzoni, Marzougui; Catellani, Rovina; Venturelli M., Venturelli L., Gambini (78’ Vaccari); Dormi, Montalto; Milzani, Salici, Faraone. N. e.: Furghieri, Stachezzini, Pincelli, Esposito, Martines, Orlandi. All. Ogier.

Arbitro: Colantonio.

Note: Risultato primo tempo 8-17. Punti conquistati in classifica: Modena 4, Paganica 0.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Livelli dei fiumi in crescita e strade allagate. Chiusi ponti e sottopassi

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

  • Rubati i dati di 3 milioni di clienti Unicredit, preoccupazione anche Modena

  • "Buonasera, io sarei ricercato", ladro ventenne si presenta in caserma con la madre

Torna su
ModenaToday è in caricamento