Carpi-Hellas Verona, probabili formazioni | Un match da non sbagliare

AL Cabassi biancorossi vecchi e nuovi. Castori: "Ogni sabato ci giochiamo la vita"

I jolly sono finiti. A sedici gare dal termine il Carpi, in piena zona “rossa” non ha molti margini di manovra. Alle 15 di sabato, contro il quotato (ma fin qui deludente) Verona, rinforzato dall’ex Di Gaudio, i biancorossi di Castori, zero punti nel 2019 e uno solo nelle ultime quattro gare,  non hanno alternative alla vittoria. L’eventuale salvezza passa anche e soprattutto da un deciso cambio di marcia al “Cabassi”, dove è caduta solo la Salernitana a dicembre. A dare una mano alla voglia di serie B del Carpi un nutrito gruppo di nuovi, ben quattro nell’ultimo giorno di mercato. 

Dopo Marsura (Venezia), Kresic (Cremonese), Vitale (Spal), Coulibaly (Udinese) e Rolando (Sampdoria), che hanno già debuttato, e Crociata (Crotone) che è convalescente, giocheranno in biancorosso Mustacchio (Perugia, esterno d’attacco), Cisse (Verona, attaccante), Marcjanik (difensore, Empoli) e Rizzo (centrocampista dal Foggia, cartellino del Bologna). Il profondo restyling ha comportato le partenze di Ligi (Spezia), Mbaye (Cremonese), Mokulu (Juventus U23), Machach (Crotone), Giorico (Virtus Verona), Piu e Fantacci (Pistoiese), Van der Hejiden (Fermana), Frascatore (Triestina) e Venturi (Gozzano). 

Il Castori-pensiero è sintetizzato in poche ma efficaci battute. Sull’avversaria in primis.“Il Verona come organico è una delle più forti, la partita è assai difficile ma non voglio sentire ragioni. E’ necessario un atteggiamento forte e determinato, aggressivo al punto da tornare a fare punti in casa. Il fattore campo si deve sentire, il “Cabassi” non deve essere un campo neutro. Uno sguardo a sette giorni fa, a Cittadella. “Faccio ancora fatica a capire cosa sia effettivamente successo. Sono avvenute disattenzioni gravi oltre ogni schema, col Verona mi aspetto una grande reazione, iniziamo a giocarci la vita ogni sabato. Non esiste scendere in campo in quel modo, della prestazione di Cittadella non voglio più parlare”. Il mercarto è finito, Castori è sollevato. “Finalmente possiamo pensare solo al lavoro sul campo. Sono arrivati tanti giocatori che arricchiscono il nostro gruppo e aumentano la competizione interna, ora dobbiamo trovare l’amalgama giusta il  prima possibile”. Sui gli ultimi quattro arrivi. “Cisse è un giocatore che intendo utilizzare come centravanti, ha gamba e sa attaccare la profondità. Mustacchio è un esterno veloce, che ha giocato in passato anche da attaccante. Rizzo deve ritrovare la sua identità dopo un periodo difficile ma ha grande qualità. Marcjanik invece lo devo ancora imparare a conoscere ma è un difensore centrale”.

LE PROBABILI FORMAZIONI
Carpi (3-5-2):
Colombi; Sabbione, Kresic, Poli; Pachonik, Jelenic, Vitale, Coulibaly, Rolando; Arrighini, Marsura. A disp.: Piscitelli, Suagher, Marcjanik, Pezzi, Cisse, Pasciuti, Piscitella, Concas, Di Noia, Mustacchio, Rizzo, Vano. All.: Castori. 
Hellas Verona (4-3-3):  Silvestri; Bianchetti, Marrone, Dawidowicz, Faraoni; Henderson, Colombatto, Zaccagni; Matos, Di Carmine, Di Gaudio. A disp.: L. Ferrari, Berardi, Balkovec, Almici, Empereur, Gustafson, Laribi, Danzi, Pazzini, Lee, Tupta. All.: Grosso.  
ARBITRO: Ros di Pordenone (Imperiale/Macaddino; quarto ufficiale Maggioni)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salta la cassa con una tv sotto braccio, stroncata sul nascere l'impresa impossibile di un 31enne

  • Cena aziendale degenera, minaccia il collega armato di coltello e forchettone

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Truffa del CD-rom, incastrato un 45enne dopo sette colpi in città

  • Si affrontano in strada per una donna "contesa", feriti e denunciati

  • Scontro fatale con un'auto, muore un motociclista 55enne a Zocca

Torna su
ModenaToday è in caricamento