Fratellanza ancora campione regionale di staffette Ragazzi e Cadetti

Primo maggio di vittorie in casa Fratellanza, con il successo ai campionati regionali Ragazzi e Cadetti di staffette. La società gialloblù, però, ha visto propri rappresentanti portare in alto la tradizione geminiana anche in altre parti d'Italia.

Staffette

Il primo maggio è da sempre un’occasione di confronto per i giovani atleti della regione che tradizionalmente si sfidano nelle gare di atletica leggera dove è lo spirito di squadra a fare da padrone: le staffette. Ai campionati regionali La Fratellanza ha sbaragliato la concorrenza, con numerose vittorie nelle diverse distanze e categorie. Come da pronostico bella la prestazione dei componenti della 4x100 metri Cadetti, ovvero Gabriel Antonio Segovia, Gabriele Borellini, Filippo Spaggiari e Andrea Ferrari, che vincendo la quarta e ultima serie con 47”95 hanno ribaltato la classifica aggiudicandosi il titolo regionale. Seconda piazza sempre per la Fratellanza con Marco Carboni, Simone Scullino, Silvio Feola e Sideth Michele Di Paolo che in quarta serie hanno chiuso con il crono di 48”76.

Nella 4x100 Ragazzi il tempo di 52”26 realizzato dalla formazione composta da Samuele Costanzini, Giorgio Ferrari, Francesco Rasconi e Andrea Barbieri in seconda serie è valso la vittoria ai giovani atleti che si sono aggiudicati il titolo regionale.  Vittoria anche al femminile nella 4x100 che in quinta serie ha segnato il tempo di 54”92 grazie alle prove di Sara Poletti, Chiara Cappi, Mariasole Carpenito e Martina Salerno.

Nella classifica di società la Fratellanza si è aggiudicata il titolo regionale sia in campo maschile che femminile. Nei maschi sono stati 2884 punti totali, che pongono la squadra gialloblù davanti ad Atl. Lugo con 2526 punti e al Cus Parma con 2457 punti. Al femminile invece la squadra ha fatto registrare un totale di 3274 punti, precedendo l’Atl. Piacenza e l’Imola Sacmi Avis di circa 200 punti. Per il settore femminile, prima Mollificio Modenese Cittadella che poi è confluito all’interno della Fratellanza grazie alla fusione, è il trentacinquesimo titolo negli ultimi trentasette anni.

Rossi in maglia azzurra

Ad Oderzo “Trofeo Opitergium – European Road Race Under 2019” la delegazione Italiana ha vinto in campo femminile e si è piazzata seconda nella classifica maschile. Tra i partecipanti alla gara Junior anche Davide Rossi, pavullese Doc, portacolori della Fratellanza alla sua prima esperienza in maglia azzurra. Lo scorso anno Rossi aveva ricevuto una convocazione a cui, però, aveva dovuto rinunciare causa infortunio. La gara Under20 maschile è stata caratterizzata da una partenza ai 100 all’ora. Dopo i primi minuti Rossi si è posizionato nel gruppo d’inseguimento, incrementando il ritmo superata la metà della gara e portandosi avanti guadagnando posizioni. “Le sensazioni erano buone, sono contento della bella esperienza”, ha raccontato il mezzofondista gialloblù. Nelle battute finali si è verificato un equivoco con il numero di giri mancanti per ultimare la gara, sia Rossi che un tecnico della delegazione avevano inteso mancasse un solo giro, mentre invece erano ancora tre i giri da compiere. Rossi non si è però fatto prendere dal panico ultimando in grande spinta i 10 chilometri e piazzandosi decimo nella classifica generale dove ad imporsi è stato Emil Magnell-Millan De La Oliva (Svedese). Tra i soli azzurri, invece, il portacolori di casa Fratellanza si è classificato terzo ed ha così contribuito in maniera fondamentale al piazzamento finale della squadra poiché a sommarsi, determinando la classifica, erano i tempi dei primi tre classificati. L’Italia ha totalizzato un tempo complessivo di 1h35’54”, a soli 14” dalla prima posizione.

In concomitanza con la sfida fra rappresentative nazionali si è svolto poi anche lo storico Trofeo Città di Oderzo. Nella gara femminile sui cinque chilometri ha dato battaglia anche un’altra gialloblù, Maria Chiara Cascavilla, che ha chiuso settima assoluta con il tempo di 16’49. Nella gara assoluta maschile, invece, Lorenzo Dini delle Fiamme Gialle si è imposto combattendo fino all’ultimo metro contro Marco Najibe Salami dell’Esercito. Dini negli ultimi mesi ha iniziato ad allenarsi più spesso nel campo di Modena sotto la supervisione di Stefano Baldini.

Tra le varie gare sparse per l’Italia, infine, da segnalare anche il 17° Meeting Nazionale di Atletica Leggera andato in scena a Palmanova, in provincia di Udine. Nella gara del giavellotto femminile ha esordito in maglia Fratellanza la Promessa Giulia Lodi, che ha chiuso sesta assoluta e seconda della propria categoria con la misura di 41.99.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secchia e Panaro in piena, i ponti restano chiusi. Si contano i danni per gli allagamenti

  • Indagine sui prezzi nei supermercati: Esselunga e Coop si dividono la spesa online

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Tortellini e gnocco fritto nel cuore della City, "Bottega Modena" sbarca a Londra

  • Niente comizio in centro per Salvini. E le "sardine" si spostano in Piazza Grande

  • Salvini arriva a Modena, Anche sotto la Ghirlandina scatta la mobilitazione delle "sardine"

Torna su
ModenaToday è in caricamento