La Ragazza ed il Ragazzo più veloci di Modena, ecco i "fulmini" delle scuole medie

Alessandra Morandi, Filippo Cevolani, Camilla Fangareggi e Giacomo Fortini si aggiudicano le gare delle rispettive categorie nell'ormai tradizionale appuntamento per le scuole modenesi

I 4 vincitori

L’edizione numero 29 de “La Ragazza ed il Ragazzo più veloci di Modena” ha visto questa mattina il campo di atletica essere riempito di studenti modenesi pronti  a giocarsi il titolo di ragazzo più veloce dell’anno. La gara nata nel 1987 questa mattina ha messo a confronto i ragazzi e le ragazze nati nel 2002 e 2001.

Alessandra Morandi: la 2002 più veloce. Nella gara dei 60 metri Ragazze (anno di nascita 2002), la vittoria è andata ad Alessandra Morandi, velocissima studentessa delle S.M. Paoli, che ha fatto registrare un tempo notevole: 8.25. La prestazione è di assoluto interesse dato che mai una ragazza di seconda media, aveva corso così veloce in 29 edizioni di questa manifestazione. Dietro ad Alessandra sono arrivate Chiara Barozzini (S.M. Lanfranco) che per 40 metri ha tenuto testa alla Morandi prima di scomporsi un attimo e concludere in 8.62, mentre al terzo posto ha concluso Margherita Mango (S.M. Paoli) con il tempo di 8.86.

Filippo Cevolani: il più veloce dei 2002. Nella finale dei 60 Ragazzi , è stato Filippo Cevolani delle S.M. Cavour a spuntare la vittoria con il tempo di 8.37, un solo centesimo meglio di Enrico Crepaldi (S.M. Paoli) che lo ha tallonato sino al traguardo con il tempo di 8.38, mentre al terzo posto ha concluso Mattia Paltrinieri con il tempo di 8.49.

Camilla Fangareggi ha vinto tra le cadette. Nella gara riservata alle Cadette (nate nel 2001) vittoria per Camilla Fangareggi, che ha concluso la finale in 8.51 (dopo aver corso la qualificazione in 8.49). Camilla, studentessa delle S.M. Carducci, ha preceduto Lisa Martignani (S.M. Lanfranco) che ha corso in 8.58, e Gaia Digiesi (S.M. Lanfranco) che invece ha corso in 8.60.

Giacomo Fortini leader tra i cadetti. Unico risultato sotto gli 8 secondi lo ha fatto registrare Giacomo Fortini che ha vinto la finale dei Cadetti (nati nel 2001) correndo in 7.93. Davvero veloce lo studente del Tassoni, che durante la corsa ha avuto anche il tempo di girarsi e controllare gli avversari. Medaglia d’argento invece per Rajendra Vezzelli (S.M. Paoli) con il tempo di 8.12 ed il terzo posto di Alessandro Grasso (S.M. Lanfranco) con 8.17. Da segnalare che nella finale B ha corso molto veloce anche Francesco Russo( S.M. Carducci) che ha concluso in 8.11.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lanfranco e Ferraris vincono la classifica a squadre. Nella particolare classifica a squadre, che mette insieme i migliori 10 tempi corsi dai ragazzi della stessa scuola, la vittoria è andata alla Scuola Media Lanfranco nei maschi (che ha schierato 5 ragazzi e 5 cadetti) capaci di correre in 1:25.84, davanti alle S.M. Carducci (1:26.61) ed alle S.M. Cavour (1:27.14). Le Scuole Medie Ferraris hanno invece vinto la classifica femminile, essendo l’unica scuola in grado di schierare 5 ragazze e 5 cadette. Domattina invece saranno in gara le ragazze ed i ragazzi delle scuole superiori (nati nel 1999 e 2000) con le finali in programma alle 11:30.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venerdì sera, ritorna la movida. Multati sei locali del centro storico

  • Contagio. In provincia 11 casi, di cui 6 asintomatici del focolaio di Carpi

  • Perde il controllo della moto, 21enne muore sulla Nuova Estense

  • Coronavirus, un giorno da ricordare. Nessun nuovo caso e nessun decesso a Modena

  • Contagio, un nuovo caso a Modena. Deceduta una donna di Pavullo

  • Detenzione irregolare di armi, denunciati 17 modenesi durante le verifiche della Polizia

Torna su
ModenaToday è in caricamento