Reggina Sassuolo 1-1 | San Gianluca Sansone salva i neroverdi

Al gol dalla lunga distanza di Ramos replica dal dischetto il talento neroverde Sansone: Reggina con più idee, Sassuolo con più cuore nonostante le assenze

Gianluca Sansone

Un punto esterno fa sempre buon brodo, soprattutto se giunto in un momento di sovrabbondanza di infortuni. Tutto sommato può essere soddisfatto questo Sassuolo che è uscito imbattutto dal difficile confonto con la Reggina: all'Oreste Granillo, i ragazzi di Fulvio Pea hanno resistito agli assalti amaranto nonostante gli infortuni e il nervosismo (tanti gli ammoniti neroverdi). Quali indicazioni da un match come questo? San Gianluca Sansone è imprescindibile, non è una novità, ma questo Boakye costretto ad adattarsi come punta è come un pesce fuor d'acqua: a gennaio servono una punta da 20 gol all'anno e a centrocampo un regista vero, dato che anche oggi il gioco a centrocampo ha latitato.

CRONACA - La Reggina non conosce cortesie per gli ospiti e vuole subito imporre il suo gioco. Gli sforzi amaranto vengono premiati al 16': da calcio d'angolo, la difesa sassolese disimpegna, Ramos Emerson raccoglie il pallone e scaglia un sinistro dai 35 metri che attraversa la selva di uomini ammassata al limite dell'area e trafigge un incolpevole Pomini. Sempre la squadra di casa al 24' sfiora il raddoppio: Consolini si dimentica della diagonale e A. Marino manca di pochi centimetri il colpo di testa vincente. Al 33', il Sassuolo approfitta di un'ingenuità difensiva reggina per trovare il pareggio: Bianchi sente la mano di Cosenza sulla spalla e si lascia cadere a terra in piena area. L'arbitro Massa concede il rigore e Sansone non sbaglia dal dischetto. Nel secondo tempo, il Sassuolo cerca il vantaggio ma trova di fronte a sé una Reggina quadrata: dopo pochi minuti, Magnanelli raccoglie un lancio dalla trequarti e trova un bel piattone che termina di un nonnulla a lato del secondo palo. Gli amaranto non ci stanno e si riversano in attacco: al 24' mischia in area neroverde, A. Marino tira, Piccioni devia, Pomini battuto, ma il pallone si stampa sul montante. Nel finale, la stanchezza ha la meglio su entrambe le formazioni. Pareggio giusto.

LA SVOLTA - Uno svenimento in stile Filippo Inzaghi. Con grande mestiere, Bianchi si è guadagnato il rigore decisivo per il pareggio: galeotto il contatto minimo con il difensore amaranto Cosenza. A quest'ultimo è "bastata" una mano sulla spalla per atterrare il centrocampista neroverde.

REGGINA - P. Marino, Cosenza, Emerson, A. Marino, D'Alessandro, Castiglia (63', De Rose), Missiroli, Rizzo, Rizzato, Campagnacci, Viola

SASSUOLO – Pomini, Laverone, Bianco, Piccioni, Consolini, Cofie (70', Marchi) , Longhi, Magnanelli, Bianchi, Sansone, Boakye (45', Masucci)

NOTE – Ammoniti Cosenza , D'Alessandro, (R), Cofie, Magnanelli, Boakye, Bianchi (S)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

RETI – Emerson (17', R), Sansone (35', r, S)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio, 7 positivi a Modena. Si tratta di due focolai famigliari

  • Coronavirus, stranieri positivi rientrati in Italia e isolati. Salgono di 51 i casi in regione

  • Contagio. Tre ricoveri a Modena, uno in Terapia Intensiva

  • Contagio. Nel modenese 5 casi, di cui uno ricoverato in ospedale

  • Nubifragio e allagamenti, disagi lungo la Pedemontana per gli smottamenti

  • Frontale nelle campagne di Soliera, muore un ragazzo di 20 anni

Torna su
ModenaToday è in caricamento