Niente stipendi, calciatori in sciopero. Rinviato il match Fano-Modena

La dirigenza non ha ancora corrisposto le mensilità arretrate ai giocatori canarini, facendo così scattare lo sciopero preannunciato in settimana. Gara di campionato rinviata a data da destinarsi

Si complica ulteriormente la situazione del Modena Calcio, che dopo due sconfitte a tavolino per la revoca del Braglia si appresta a saltare il terzo match di campionato, quello previsto per domenica prossima a Fano. L'annullamento della trasferta in terra marchigiana è stata confermata anche dalla Figc: spetterà ora alla Lega Pro fissare una nuova data per il recupero del match.

Questa volta a fermare i gialloblu non è stata l'indisponibilità del campo casalingo, bensì la decisione dei calciatori stessi di indire uno sciopero. In settimana Assocalciatori aveva dato un ultimatum alla dirigenza societaria, intimando il pagamento delle mensilità arretrate: i canarini sono infatti senza stipendio dall'inizio della stagione.

Oggi è scaduto il termine imposto dai giocatori al neo presidente Aldo Taddeo e lo stato di agitazione si è tramutato in vera e propria astensione dal lavoro per le giornate di domani e domenica. Una presa di posizione che ha creato anche una frattura decisamente "scomposta" tra lo spogliatoio e mister Capuano, a sua volta in rotta con la società. Anche solo intravedere soluzioni positive è ormai impossibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoro nero, sospesa l'attività di una pizzeria di Maranello

  • Al supermercarto con il contenitore per alimenti portato da casa, a Modena si sperimenta

  • Scappa di casa a soli 10 anni, ritrovato in stazione in piena notte

  • Licenziati due dipendenti della Polcart, i colleghi minacciano lo sciopero

  • Inceneritore e qualità dell'aria: "I rifiuti da fuori Modena inquinano come 100mila auto"

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

Torna su
ModenaToday è in caricamento