Sassuolo, Pea: "Il terzo posto per noi vale come dodicesimo uomo"

Manca poco alla fine del campionato e all'inizio dei play off: per gli uomini di Fulvio Pea, l'importante è affrontarli partendo dal terzo posto in classifica. Pea: "Samp o Varese non fa differenza"

Sta per finire il campionato di Serie B, ma al Sassuolo non manca solo una partita perché dovrà affrontare i play off, perciò in questo momento più che mai sono importanti la mentalità giusta e la serenità: "La sensazione è positiva perché perdere martedì a Torino e vincere pochi giorni dopo contro la Reggina significa che la squadra c'è - ha spiegato mister Pea -, non molla un attimo e non ha mai deluso. I ragazzi hanno ben chiaro dove vogliono arrivare e sanno che per arrivare lassù ci vuole il terzo posto".

Nonostante le critiche all'attacco, in alcune fasi poco prolifico, del Sassuolo, non si può non notare i 20 gol all'attivo di Gianluca Sansone, uno dei migliori tre attaccanti della cadetteria: "Sansone è arrivato senza aver mai trovato continuità di gioco e non aveva mai potuto esprimere il suo valore, qui ha trovato il suo equilibrio tecnico e psicologico grazie al sistema di gioco e ai compagni che permettono agli attaccanti di esprimersi come vogliono e liberi di usare la fantasia". Oltre al premio ad uno dei migliori attaccanti, il Sassuolo è anche stato eletto "squadra rivelazione" del campionato: "A inizio anno sapevamo che sarebbe stato un campionato difficile e complicato con squadre importanti di città importanti ed eravamo partiti per salvarci, alla fine siamo là in alto, dietro a due grandi squadre che hanno vinto questo campionato".

Sabato si gioca l'ultima gara del campionato e il Sassuolo dovrà affrontare la trasferta di Castellammare contro la Juve Stabia: "Sabato avremo di fronte un avversario che ha vissuto un'annata stupenda e finisce la stagione davanti al proprio pubblico - continua Pea -, perciò non faremo calcoli ma mandremo in campo chi potrà garantire la prestazione come al solito, senza pensare a chi è diffidato e chi no: dobbiamo fare quei tre punti. In Serie B la diffierenza la fa lo spirito di squadra, chi entra in campo deve dare il massimo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Avere due risultati su tre nei play off per noi è un grande vantaggio, soprattutto calcolando che non abbiamo il dodicesimo uomo nel pubblico ma dobbiamo cercarcelo andando a vincere sabato. Non ci importa se poi sarà Varese o Sampdoria, pensiamo solo a noi stessi e a lavorare bene, scendendo in campo con determinazione e grande spirito. In questa fase di campionato avevo bisogno dell'esperienza e dell'astuzia di giocatori come Piccioni e Bruno - conclude Pea - che hanno vinto tante sfide e aiutano i compagni giovani con tanto entusiasmo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Contagio. Sforata quota 10mila positivi, con 800 nuovi casi. "Trend in diminuzione"

  • Produzione ferma per troppe malattie, l'azienda prepara la denuncia poi ritratta

  • Boato e lieve scossa di terremoto, epicentro a Cavezzo

  • Centri commerciali e negozi, in Emilia-Romagna sabato e domenica confermate le chiusure

  • Dalla “spesa di guerra” alla “spesa di conforto”, cambiano gli acquisti da quarantena

  • Contagio. A Modena altri 14 decessi, calano gli interventi delle ambulanze

Torna su
ModenaToday è in caricamento