Quadrangolari SportMore, Modena Volley in finale con Ziraat

A Sassuolo i gialloblu superano Monza e sfideranno i turchi, mentre a Mirandola la finale sarà Lube-Trento

Ziraat e Modena Volley da una parte, Lube Volley e Trentino Volley dall’altra. Sono queste le quattro finaliste dei due quadrangolari di volley organizzati da SportMore questo week end a Sassuolo e Mirandola, due tornei in parallelo patrocinati dalla Lega Pallavolo Serie A, oltre che dai Comuni interessati, e ribattezzati “Gruppo Ponzi Investigazioni – International Cup Città di Sassuolo” e “Gruppo Ponzi Investigazioni – National Cup Città di Mirandola”. Ieri sera – venerdì 11 ottobre – sono state disputate le semifinali mentre oggi – sabato 12 – andranno in scena le finali per il primo e terzo posto di questa manifestazione di straordinaria importanza per la provincia modenese che costituisce nei fatti le prove generali dei campionati di Superlega e serie A per 8 club di altissimo livello. Oltre alle finaliste citate in apertura, infatti, prendono parte alla kermesse Pallavolo Padova, Volley Monza, Bluvolley Verona e Lupi Santa Croce che si contenderanno le due medaglie di bronzo.

A SASSUOLO - Al PalaPaganelli di Sassuolo il match inaugurale delle 17.45 di venerdì 11 ottobre ha visto di fronte i turchi dello Ziraat Bankası Spor Kulübü e la Kioene Padova. Il primo set è andato alla formazione di Ankara abbastanza in scioltezza, 25-17, mentre il secondo è stato più combattuto e si è concluso sul 25-23 e nel finale i veneti, privi di diversi titolari infortunati, hanno provato uno sprint concluso sfortunatamente per loro senza esito. Avanti sul 2-0 con un parziale nel secondo di 16-0, i ragazzi di coach Medei hanno conquistato anche il terzo e ultimo parziale per 25-19 in 27’. Da segnalare i 14 punti di Escobar, i 13 di Ertugrul (col 71% in attacco) e i 4 di Herrizuelo alla battuta della compagine turca, mentre per Padova si è distinto Polo (9 punti con l’86%) e Volpato (11 punti). In ricezione Padova ha fatto registrare il 23% e Ziraat ha segnato il 18%.

Alle 20.30 sono scese sul parquet Leo Shoes Modena e Vero Volley Monza. I “padroni di casa”, seguiti da un buon pubblico, hanno fatto proprio il primo set per 25-23 dopo una partenza-turbo (11-5) che ha rovesciato l’iniziale vantaggio brianzolo; in realtà il parziale è stato combattuto e Modena si è imposta solo 25-23. Il secondo set ha visto Modena sempre avanti, nonostante alcune belle giocate a muro di Monza con Ramirez e Dzavoronok, chiudendo 25-20 e allo stesso modo nel terzo i gialloblù si sono imposti 25-19 con una fase di equilibrio solo nella fase iniziale della frazione. Decisivi per la squadra di Giani Bednorz e Zaytsev (13 punti e 1 ace ciascuno), mentre per il team di coach Soli si sono registrate basse positività in attacco, con Louati e Ramirez autori di 9 punti ma con percentuali inferiori al 50%. Equivalenti le percentuali di ricezioni, pari al 35% e 36% di squadra.

Oggi, sabato 12 ottobre, il PalaPaganelli di Sassuolo sarà il teatro delle finali del torneo “Gruppo Ponzi Investigazioni – International Cup Città di Sassuolo”. Alle 14.45 Kioene Padova e Vero Volley Monza scenderanno in campo per il terzo posto, mentre Leo Shoes Modena e Ziraat Bankası Spor Kulübü si affronteranno alle 17.30 per la prima piazza.

A MIRANDOLA - Al PalaSimoncelli il debutto è stato affidato a Cucine Lube Civitanova e Kemas Lamipel Santa Croce. Il maggiore tasso tecnico dei marchigiani di De Giorgi, campioni d’Italia e d’Europa, contro lo schieramento di A2 non ha comunque evitato ai toscani di Pagliai di fare bella figura: i parziali hanno visto Lube imporsi 25-21, 25-18 e 25-19 in un incontro a ogni modo mai in discussione, con alcuni “strappi” importanti come il 16-9 nel secondo set, nonostante nel terzo parziale i Lupi si portino avanti (9-6). Da sottolineare le prestazioni di Rychlicky e Kovar che hanno messo a referto 15 e 13 punti con percentuali oltre il 60%, ma pure gli 11 punti di Massari col 65%; dall’altra, per la formazione di coach Pagliai, parte lo score di Krauchuk è stato di 10 (però col 39%); alto lo score di Larizza, 8 punti con l’86%. Altissimo il 40% di ricezione di squadra della Lube; Santa Croce si è attestata sul 29%.

All’ora di cena si sono sfidate Itas Trentino e Calzedonia Verona nel derby dell’Alto Adige. Anche in questo caso il tabellino ha registrato un 3-0 abbastanza netto, con numeri elevatissimi per i giocatori di coach Lorenzetti in attacco e a muro (13 punti, dei quali 4 di Codarin), ma anche con una azione di difesa capace di annullare l’offensiva scaligera (appena 28%). Il primo set è stato il più combattuto, terminato 25-23 per Trentino che aveva allungato a 16-11 e dopo 30’ di gioco. Più definiti i punteggi delle altre due frazioni di gioco, concluse entrambe 25-19 ma con molti scambi nel terzo (29’ complessivi). Nel tabellino spiccano i 16 palloni messi a terra da Vettori (54% di positività), i 12 di Cebuli e i 10 della coppia serba Kovacevic-Lisinac con 10 (44% e 50% le percentuali); per la squadra allenata da Stoytchev risaltano i 10 punti di Boyer (solo il 30%) e i 9 di Birarelli (ben 67%). Per entrambi gli schieramenti la percentuale di ricezione si è attestata sul 20% (un punto in meno per Verona).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oggi, sabato 12 ottobre, le finali al PalaSimoncelli per il torneo “Gruppo Ponzi Investigazioni – National Cup Città di Mirandola”cominceranno con la sfida per il “bronzo” tra Kemas Lamipel Santa Croce e Calzedonia Verona (alle 14.45), seguita dal confronto tra Cucine Lube Civitanova e Itas Trentino, trionfatrici nell’ultima stagione rispettivamente del titolo italiano e della Champions League i marchigiani e del mondiale e della Coppa Cev i trentini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 luoghi in Appennino Modenese che non puoi non vedere

  • Venerdì sera, ritorna la movida. Multati sei locali del centro storico

  • Via Emilia, giovane accoltellato in pieno centro storico

  • Tragedia accanto allo scalo merci, muore schiacciato dalla propria auto

  • Contagio. In provincia 11 casi, di cui 6 asintomatici del focolaio di Carpi

  • Perde il controllo della moto, 21enne muore sulla Nuova Estense

Torna su
ModenaToday è in caricamento