Tennis, Memorial Fontana: Alberto Brizzi conquista i quarti di finale

Il lombardo soffre ma doma Marco Speronello con un confortante 6-4, 7-6. Il giovanissimo Roberto Carballes Baena mette i brividi a Laurent Rochette che ha prevalso solamente dopo tre ore di battaglia

Alberto Brizzi (foto) conquista i quarti di finale del torneo Itf di Modena – XXVIII Memorial “E. Fontana” ($ 15.000, terra): la testa di serie numero due del singolare ha avuto la meglio, dopo un match molto spettacolare durato due ore e dieci minuti di gioco, sul qualificato Marco Speronello (6-4, 7-6). Il tennista lombardo, numero 262 delle classifiche mondiali, ha sofferto più del previsto per superare il ventenne veneto, ma bisogna riconoscere i grandissimi progressi effettuati da questo giovane, dotato di un eccellente servizio e migliorato tanto anche negli aspetti per lui più lacunosi come la mobilità e la continuità nel palleggio. “Avevo giocato due anni fa con Speronello – queste le parole di Brizzi dopo la sua vittoria – e immaginavo di trovarlo cresciuto, ma sono rimasto impressionato dalla sua intensità. Ho rischiato più volte di andare al terzo set e nei momenti decisivi, come il tie-break del secondo, ho servito molto bene evitando di allungare un incontro pericoloso, visto che lui giocava senza pressione e riusciva a mettermi in difficoltà con i suoi uno-due.” Brizzi, cresciuto nel team Vavassori insieme a Simone Bolelli e oggi seguito da Fabio Colangelo all’Harbour Milano, da qualche stagione staziona in un “limbo” alla ricerca del definitivo salto di qualità al di sotto delle prime duecento posizioni al mondo. “Ma non è facile – spiega Alberto – perché il livello nei Challenger è salito tantissimo: ad inizio anno sono stato costretto a fare le qualificazioni in tornei dove fino a dodici mesi prima, con lo stesso ranking, entravo tranquillamente in tabellone. Se seguo ancora Bolelli e Seppi? E’ ovvio, avendo condiviso tanti anni insieme sono contento dei loro successi e mi piacerebbe un giorno avvicinarli: noi italiani spesso maturiamo con calma, quindi mai dire mai…”

 
A proposito di giovani emergenti, i nomi di elementi dal futuro assicurato non mancano nell’edizione di quest’anno alla Meridiana. Uno di questi è senza dubbio lo spagnolo Roberto Carballes Baena. Il diciottenne, ennesimo prodotto di una scuola iberica inesauribile ad ogni livello e già vincitore di due tornei Future in stagione, si è arreso solo dopo tre ore di battaglia all’ostico francese Laurent Rochette (3-6, 6-1, 6-4), terza testa di serie e già semifinalista a Modena nel 2009. L’atteggiamento e la mentalità, nonostante la giovanissima età, sono già quelli giusti: non a caso Carballes in Gennaio è stato finalista agli Australian Open juniores e ha dimostrato un’estrema facilità nel delicato passaggio al mondo dei professionisti. Un altro ventenne azzurro proveniente dalle qualificazioni, Marco Bortolotti, invece ha raccolto soltanto tre games (6-2, 6-1) contro l’austriaco Nikolaus Moser.
 
In serata (ore 21.00) si disputerà l’incontro tra Daniele Giorgini e Mauro Bosio. Domani sono in programma gli altri quattro ottavi di finale del singolare e le semifinali del torneo di doppio. 
 
Risultati 2° turno Tabellone di Singolare
 
Brizzi A. (ITA, 2) b. Speronello M. (ITA, q) 6-4, 7-6
Rochette L. (FRA,3) b. Carballes Baena (SPA) 3-6, 6-1, 6-4
Moser N. (AUT, 8) b. Bortolotti M. (ITA, q) 6-2, 6-1

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stasera su Italia1 anche Modena protagonista della puntata de "Le Iene Show"

  • Finge di voler comprare un divano online e si fa accerditare 3.000 euro

  • Via libera all'accensione dei termosifoni. Disponibile anche il bonus per le famiglie

  • Non pagano la spesa e colpiscono i dipendenti, coppia denunciata all'Esselunga

  • Investito da una bicicletta, 46enne muore dopo un giorno in ospedale

  • Negoziante aggredisce alcuni clienti minorenni, arriva la Polizia

Torna su
ModenaToday è in caricamento