Terraquilia Carpi approda in semifinale: missione compiuta

La compagine carpigiana conquista le semifinali per lo scudetto vincendo 32–28 il Romagna. Due giornate a disposizione per le seconde linee

Vittoria e accesso alle semifinali garantito con due giornate di anticipo. Questo il verdetto della sfida che ha visto Terraquilia Handball Carpi prevalere sul Romagna per 32 a 28. Primo tempo facile per i ragazzi di mister Serafini, che con il minimo sforzo riescono a dominare la prima frazione della partita. Mai in discussione il match che fin dall’inizio vede i biancorossi davanti senza mai mettersi nella condizione di perdere il controllo dell’incontro. 

Si parte subito con il 2 – 0 dei padroni di casa, che con grande tranquillità allargano progressivamente il divario nel risultato. Non pesa troppo l’assenza di capitan Marrochi, fuori per un problema al gomito, sostituito validamente in campo da Luigi Pieracci. Davide Serafini sceglie la strada della tranquillità optando per un folto turn over durante tutto il primo tempo, al fine chiaramente di rischiare il meno possibile infortuni in vista della prossima fase del campionato. Effettivamente la strategia di Serafini ottiene i suoi risultati: col minimo sforzo la squadra ottiene quello che voleva. E così si chiude la prima frazione sul 17 – 12 per i padroni di casa.

Il secondo tempo segue il copione del primo, con qualche, comprensibile, sbavatura in più. I biancorossi amministrano bene la partita solo in un frangente subiscono l’offensiva romagnola, ma il vantaggio non scende mai sotto le 5 reti. Al 15’ del secondo tempo i carpigiani siglano il miglior vantaggio staccando la squadra di Imola di 7 reti portandosi sul 26 – 19, questo è il momento in cui la partita sostanzialmente si chiude. Serafini inizia a girare i suoi, Tassinari, il mister del Romagna, anche. Il match segue poi il suo corso fino al fischio finale col tabellone che segna 32 – 28. Il risultato finale non è però testimone veritiero di quello che è stato l’incontro dato che Terraquilia Carpi ha dominato il match, ma in fin dei conti ciò che conta sono i tre punti e le semifinali conquistate con due giornate di anticipo.

Aldilà del risultato, Carpi ha anche un’altra ragione per sorridere: Giannetta è tornato a calcare il parquet in un incontro ufficiale. Dopo il lungo calvario che lo ha obbligato ad assistere a tutti gli incontri dalle tribune finalmente il ragazzo di Nonantola è tornato a giocare con i suoi compagni. Mister Serafini gli ha concesso gli ultimi 10’ e Giannetta ha colto l’occasione al balzo. Naturalmente manca il ritmo partita, ma si guarda con ottimismo alla sua partecipazione alla fase decisiva del campionato.

Terraquilia Carpi raggiunge quindi le semifinali per lo scudetto con due giornate di anticipo, quindi le prossime giornate potranno essere all’insegna del recupero infortunati e del riposo per chi finora ha giocato sempre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque emiliani contagiati, Bonaccini: "Stiamo valutando chiusura di nidi, scuole, impianti sportivi e musei"

  • Trema la pianura, scossa di terremoto MI 3.4 tra Modena e Reggio

  • Coronavirus. Tutte le scuole in Emilia-Romagna chiuse fino al 1 marzo

  • Due nuovi casi di contagio a Modena, ricoverati due famigliari del paziente carpigiano

  • Coronavirus, cresce il numero dei contagiati. Casi anche a Sassuolo e Maranello

  • Coronavirus, raggiunta quota 47 contagi in regione. A Modena sono 8 gli ammalati

Torna su
ModenaToday è in caricamento