Vicenza Modena 2-1| Vincono le motivazioni dei veneti

Beffa al 'Menti' di Vicenza per la squadra di Bergodi: la sconfitta arriva al 94° minuto dopo una partita equilibrata. Reti di Paolucci e Maiorini per i vicentini, Cellini per il momentaneo pareggio modenese

Dopo 10 risultati utili consecutivi sembra avere qualche rallentamento la marcia di Bergodi ed il suo Modena. Arriva quest'oggi al 'Menti' di Vicenza la seconda sconfitta consecutiva dopo quella con la Sampdoria del 1 maggio. Stavolta, però, è una sconfitta immeritata arrivata nei secondi finali con il gol del centrocampista veneto Maiorino che insacca Caglioni quasi a tempo scaduto. Salvezza dei canarini che non è ancora matematica ma sicuramente le motivazioni che oggi aveva il Vicenza erano maggiori e si è visto dall'intensità con cui ha giocato la squadra di Gigi Cagni. Nonostante tutte queste considerazioni non si può definire negativo il match giocato dai gialloblu. Resta a quota 48 il Modena, sale a 37 il Vicenza.

 
IL MATCH - Partita vivace sin dai primi secondi di gara. Vicenza che parte forte aggredendo il Modena in ogni parte del campo.  La prima occasione del match, però, è sui piedi di Cellini ,al 6°, con una conclusione dalla destra parata senza problemi da Pinsoglio. Questo sembra svegliare gli uomini di Gigi Cagni che tra il 10° e l’11° si trovano, senza grandi difficoltà, nei pressi di Caglioni, prima con Abbruscato che da pochi passi spara alto, dopo un’azione nata da un erroraccio di Turati, poi con Paoulucci che tira un buon diagonale dalla destra probabilmente deviato da Caglioni. Pressione continua dei biancorossi che vede un incremento dopo l’ingresso in campo di Maiorino al posto dell’infortunato Mustacchio. Proprio il centrocampista dei veneti mette in seria difficoltà la retroguardia gialloblu, in particolar modo Turati che sembra non trovare le giuste contromisure agli attacchi avversari sulla sua fascia di competenza. Da minuto 30 a minuto 40, Vicenza ancora in attacco con Gavazzi e Abbruscato che non trovano il gol anche grazie ad una buona guardia dei difensori di Bergodi. Modena che si affaccia in avanti solo al 42° con una dubbia trattenuta in area vicentina di Tonucci su Stanco dopo una punizione di Dalla Bona. L’arbitro decreta solamente il calcio d’angolo. Minuto 46, la doccia fredda, il gol del Vicenza: azione in area del Modena, palla a Perna che sbaglia il controllo, Diagouraga serve involontariamente Paolucci, che si trova la palla sui piedi e da pochi passi trafigge un incolpevole Caglioni. Quinto gol stagionale per l’attaccante scuola Juve. Vicenza 1 Modena 0, così finisce il primo tempoSecondo tempo che inizia così come è finito: veneti all’attacco e canarini che tentano di limitare i danni. Nel frattempo Bergodi non nega l’evidenza e fa entrare Bassoli al posto di un Turati decisamente in difficoltà. Vicenza spinto dalla paura dello spettro retrocessione continua ad avanzare a testa bassa. Primi 10 minuti della seconda frazione di marca biancorossa con Gavazzi (tiro ribattuto da Diaguraga) e Abbruscato (punizione che lambisce la traversa). Sembra un monologo dei padroni di casa ma i canarini non ci stanno a perdere e con Cellini, al 9° minuto, trovano il pareggio, un po’ inaspettato a dire la verità: azione ben congeniata a centrocampo, lancio in area, bellissima sponda di Stanco dalla destra che trova l’ex-Varese tutto solo e sempre di testa non può far altro che ‘bucare’ Pinsoglio. 1 a 1 Modena proprio nel momento migliore dei ragazzi di Gigi Cagni. Crescono i canarini attuando un gioco più fluido e dimostrando che questa squadra, nel secondo tempo, da sempre il meglio di sè.  Vicenza frastornato, la foga non manca di certo, ma l’imprecisione nel gioco attuato è una costante in questa parte di secondo tempo. Da contorno a questa situazione di gara girandola di sostituzioni: da segnalare l’ingresso di Alex Pinardi nelle fila vicentine al minuto 27. L’ex Modena sarà sicuramente emozionato di ritrovare i propri compagni. La partita sembra trascinarsi senza cambiamenti fino alla fine: Modena che controlla e Vicenza che sbaglia troppo in fase di impostazione. Al 38° l’azione che non ti aspetti: grande occasione per il Modena prima con Signori poi con Greco che raccogliendo la ribattuta della difesa biancorossoa tira in porta ma la palla finisce prima contro la traversa e successivamente sulla linea. Sembra riaccendersi la gara. Padroni di casa all’arrembaggio, Modena che contiene e prova il contropiede con Bassoli ed Ardemagni nei minuti finali, ma al 94° arriva la beffa: molti giornalisti stavano cominciando a scrivere i titoli di coda parlando di un pareggio tra le due squadre, ma Maiorini mette tutti a tacere e con un gran destro gonfia la rete di Caglioni decisamente poco reattivo in questa occasione. La partita si conclude con questo gol, 2 a 1 Vicenza. Per il Modena seconda sconfitta consecutiva dopo quella in casa con la Sampdoria
 
LA SVOLTA - Il gol di Maiorini arriva a tempo quasi scaduto. Non è una casualità. Il Vicenza, pur non giocando 'da Barcelona', ha messo in campo cuore e polmoni e hanno creduto fino alla fine di poter portare a casa il risultato. Le motivazioni hanno avuto una grandissima importanza. 
 
FORMAZIONI:
VICENZA: (4-4-2): Pinsoglio; Brighenti, Tonucci 18′ s.t. Bariti), Giani, Pisano; Mustacchio (24′ p.tMaiorino), Soligo (27′ st.Pinardi), Botta, Gavazzi; Paolucci Abbruscato. A disp.: Acerbis, Capitanio, Paro, Bariti, Baclet. All. Cagni
MODENA (3-5-2): Caglioni; Turati (1′ s.t. Bassoli), Diagouraga, Perna; Nardini, De Vitis (15' s.t.Greco), Dalla Bona, Signori, Milani; Stanco (25′ s.t. Ardemagni), Cellini. A disp.: Guardalben, Carini, Ciaramitaro, Petre, . All.: Bergodi
Arbitro: Velotto di Grosseto (Marrazzo-Del Giovane/Mangialardi)

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telefonate mute e squilli dalla Tunisia, anche a Modena boom di truffe "ping calls”

  • Gli eventi da non perdere nel weekend a Modena e provincia

  • Il futuro dell’Oncologia modenese, riconoscimenti per tre giovani ricercatori

  • Colleziona 175 multe in due anni, la Muncipale scopre anche una maxi evasione

  • Madre denuncia la scomparsa del figlio, rintracciato in carcere a Oslo

  • Malfunzionamento della caldaia: padre, madre e bimba di 2 anni al pronto soccorso

Torna su
ModenaToday è in caricamento