Vis Pesaro-Carpi 0-1 | Il Carpi sa solo vincere, Maurizi piega la Vis

A Persaro record per i biancorossi di Riolfo: arriva la sesta vittoria consecutiva in campionato

La prima classe del torneo di serie C impone in blocco il suo passo e la sua differenza di qualità. Vincono tutte le prime sei ed il Carpi – che secondo era e secondo resta -  al “Benelli” di  Pesaro si fa bastare un gol di Maurizi nel finale del primo tempo. La squadra di Riolfo  resta così  nella scia del Vicenza (3-1 in rimonta alla Feralpisalò) e tiene il passo di  Padova, Suditrol e Reggiana, tutte vittoriose. Un successo storico, dal punto di vista statistico. Mai in centodieci anni i biancorossi avevano infilato sei vittorie di fila. “Il record? Fa piacere, ma deve essere una conseguenza del nostro lavoro, non una motivazione” – spiega Riolfo, a fine gara, nella “sua” Pesaro. Tre punti importantissimi in un momento delicato della stagione, a due dalla sosta natalizia, a 90’ dal termine del girone di andata. Il Carpi, ancora privo di Vano, che in settimana si sottoporrà ad un controllo al ginocchio, pur non brillantissimo e spesso in difficoltà al cospetto di una buona Vis Pesaro, capitalizza alla perfezione un gol di Maurizi e chiude la porta di Nobile disinnescando ogni velleità di risalita degli adriatici sino alla fine. 

Primo brivido al 5’, con una sventola di Voltan dai venti metri che sorvola di poco la trasversle. Il Carpi si fa vedere al 19’ con una pericolosissima punizione di Jelenic che sfila di un niente dal palo del debuttante Puggioni. Il match è equilibrato, la Vis è abile ad impedire al Carpi il suo abituale fraseggio, i biancorossi (in grigio scuro, per l’occasione) tentano la via della rete in qualche modo e la trovano al 41’. Bel cross di Simonetti dalla destra, eccellente torsione di Maurizi che ci arriva e mette alla spalle di Puggioni. 

Nella ripresa al 4’ una sventola di Tessiore dal limite sibila poco lontano dalla traversa. La risposta, al 6’, arriva da Saric, con una botta centrale che scalda però le mani all’esperto Puggioni. La Vis Pesaro, stringi stringi, è propositiva ma non arriva mai al dunque e si consegna al Carpi minuto dopo minuto. Anzi, al 37’ rischia lo 0-2 su conclusione di Jelenic, murata splendidamente dal suo portiere con un numero da serie A. Al 94’ Nobile smanaccia in corner un tiro cross al veleno di Voltan. Poi il fischio finale e l’esultanza dei biancorossi dell’ex Riolfo. 

GOL: nel pt 41’ Maurizi. 
VIS PESARO: (3-5-2): Puggioni; Paoli, Gianola, Farabegoli;  Pannnitteri (16’ st Malec), Misin, Gabbani (42’ st Tascini) ,Tessiore, Pedrelli; Voltan, Grandolfo (36’ st Di Nardo) In panchina Golubovic, Bianchini, Lelj, Botta, Romei, Gomes, Adorni, Morelli, Ejjaki All.: Pavan.  
CARPI (4-3-2-1): Nobile; Rossoni, Sabotic, Ligi, Sarzi Puttini; Simonetti (30’ st Fofana), Pezzi, Saric (44’ st Boccaccini); Jelenic (39’ st Lomolino), Maurizi (39’ st Pellegrini), Biasci (44’ st Carletti). In panchina: Rossini, Carta, Varoli, Van der Heijden, Clemente, Mastaj, Tommasone, All.: Riolfo. 
ARBITRO: Cascone di Nocera Inferiore (assistenti Miniutti di Maniago e Buonocore di Marsala).
NOTE: ammoniti Pezzi, Pedrelli, Misin, Jelenic, Biasci. Recupero 1’, 6’.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoro nero, sospesa l'attività di una pizzeria di Maranello

  • Scappa di casa a soli 10 anni, ritrovato in stazione in piena notte

  • Licenziati due dipendenti della Polcart, i colleghi minacciano lo sciopero

  • Memoria. Medaglia d'Onore per Giovanni Carlo Rossi, papà di Vasco

  • Salvini chiude la campagna elettorale a Maranello. E arrivano le sardine

  • Al supermercarto con il contenitore per alimenti portato da casa, a Modena si sperimenta

Torna su
ModenaToday è in caricamento