Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Modena Smart Life in tre minuti. Già al lavoro per il Festival 2018 - IL VIDEO

 

Quasi tre minuti, esattamente 173 secondi, per un assaggio di quello che è stato After Futuri Digitali - Modena Smart Life, mentre già si pensa all’edizione 2018. Il festival che per tre giorni, dal 29 settembre al primo ottobre, ha offerto occasioni per approfondire e sperimentare il digitale nei luoghi e nelle piazze della città, è diventato anche un video realizzato dal servizio Comunicazione del Comune di Modena.

“L’evoluzione è visibile agli occhi” e a Modena, per i giorni del festival, si è potuta ascoltare, imparare e toccare con mano sotto forma di conferenze, dibattiti e dimostrazioni utili a comprendere l’impatto di un cambiamento che è già realtà.

Le immagini ripercorrono le conferenze (35 quelle realizzate) e i laboratori (10) che hanno visto 3 mila partecipanti e le 40 dimostrazioni interattive testate da circa 2 mila curiosi digitali. Per loro anche un’area demo allestita in piazza Grande e in Galleria Europa con prototipi, simulatori e dimostratori delle tecnologie digitali più disruptive come l’Internet of Things (IoT), l’intelligenza artificiale, la realtà virtuale, la robotica, l’autonomous driving. La vita smart è stata oggetto del dibattito con incursioni in diversi ambiti, dal cibo al marketing, dal turismo all’istruzione, dall’automotive all’economia, e un unico filo conduttore: la connettività a banda ultra larga, tema dell’edizione 2017 promossa con Regione Emilia-Romagna e Ministero dello Sviluppo Economico.

“Complessivamente 5 mila persone hanno risposto alla chiamata di After – afferma l’assessora alla Smart City Ludovica Carla Ferrari - e già ci stiamo preparando alla prossima edizione di Modena Smart Life con nuove occasioni per approfondire e toccare con mano le possibilità offerte dal digitale nella nostra vita di tutti giorni, sul lavoro, nei servizi e nella sfera sociale. Modena Smart Life 2018 si svolgerà dal 28 al 30 settembre, in modo integrato e complementare all’edizione regionale, con l’obiettivo di dare sempre maggiore spazio alle iniziative proposte da imprese, associazioni, scuole e università coordinando le iniziative con i Comuni della Provincia, a partire dalle importanti collaborazioni attivate nell’edizione 2017”.

Al tal fine, nella seduta del 14 novembre la Giunta, approvando una spesa complessiva di 47.580 euro, ha deliberato che progettazione, realizzazione, gestione e promozione dell’evento siano affidate a un soggetto terzo che dovrà anche cercare sponsorizzazioni e partner pubblici e privati.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ModenaToday è in caricamento