Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL VIDEO - Centro storico si spegne alle ore 18. Com'è cambiata la città dopo il Decreto

 

Un altro volto quello della città di Modena che alle ore 18 in punto si trasforma con i locali che chiudono secondo le direttive del nuovo decreto del consiglio dei ministri pubblicato la notte tra sabato e domenica scorsa. Se sulla carta le regole sono chiare, meno facile da prevedere è l'immagine di un centro storico che si spegne quando la luce del Sole ne illumina ancora le vie e le piazze. Fuori dai negozi sono ben visibili i cartelli che chiedono alle persone di entrare uno alla volta, mentre nei locali si chiede di rispettare la regola del mantenere un metro di distanza tra le persone. Non solo esercizi privati, ma il decreto regola anche e soprattutto i luoghi pubblici. Infatti, fuori dal Teatro Pavarotti in canalgrande gli spettacoli sono stati rimandati, e anche fuori dal Tribunale sono ben visibili i cartelli che specificano il nuovo modo di comportarsi in pubblico. Non solo, chiuse anche le biblioteche, e nuove regole anche per le attività religiose. Infatti, sarà possibile vedere la messa in duomo in televisione. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
ModenaToday è in caricamento