Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cosa vedere a Vignola: viaggio nella città medievale e delle ciliegie

 

Vignola è uno dei gioielli del territorio modenese, famosa per il suo castello che è considerato uno dei più belli dell'Emilia-Romagna, oltre ad essere uno dei pochi che si può visitare gratutiamente, così come è nota in quanto città delle ciliegie, in concorrenza solo con il Giappone. Vignola prende il suo nome da un'altra caratteristica del territorio ovvero la presenza di uve per il vino, in particolare per il lambrusco e il pignoletto. Infatti Vignola significa letteralmente "Piccola Vigna", e gli storici concordano che in questo luogo la principale attività in epoca romana fosse la coltivazione del'uva. Infatti a favorire tale coltivazione in tempi antichi è la presenza del fiume Panaro e del suo terreno così rigoglioso, caratteristica che è diventata fondamentale oggi per la coltivazione delle ciliegie, che tuttavia giunsero in città solo nell'Ottocento. Il nostro tour della città di Vignola inizia dal suo Palazzo Comunale, di cui consigliamo la visita del giardino che rappresenta ancora oggi uno dei luoghi di relax più affascinanti della cittadina. La zona più frequentata dai giovani è certamente via Trento e Trieste che collega il Palazzo Comunale con l'antica cittadina ed è nota per essere ricca di locali e ristoranti. Nel centro storico della città consigliamo di visitare la Chiesa di S. Nazario e S. Celso, edificata nel 1416 e ampliata nel Seicento, anche se gli interni e la facciata sono molto più recenti. A pochi metri si trova la nota Pasticceria Gollini, dove nacque più di cento anni fa la torta Barozzi, il dolce tradizionale di Vignola, la cui ricetta è tenuta segreta della famiglia Gollini fino ai giorni nostri. Superata la grande porta si giunge nella piazza del castello, potendo vedere la Rocca di Vignola sulla sinistra e il Palazzo Barozzi sulla destra, al cui interno vi è la famosa scala del Barozzi unica nel suo genere. Anche se certametne a sovrastare l'intera cittadina è la Rocca, uno dei rari esempi rimasti ai giorni nostri di castello medievale, che in passato rappresentò uno dei luoghi strategici nella guerra tra Modena e Bologna, e che si concluse con la vittoria degli Estensi sulla signoria dei Grassoni.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ModenaToday è in caricamento