Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dove trovare le tracce degli Etruschi nel territorio modenese

 

Gli Etruschi sono stati la prima grande civiltà che ha dato forma alla cultura modenese. Infatti il primo luogo da visitare pienamente etrusco è proprio Modena, furono infatti loro a fondarla con il nome di Muthuna, ed erigerla in un luogo strategico. Già all'epoca si era capito che essere circondati ad est e ad ovest da due fiumi, ovvero il Secchia e il Panaro, rappresentava un vantaggio strategico non indifferente. Ma non fu certo l'unico comune fondato da loro, anzi. 

LEGGI APPROFONDIMETO "DOVE TROVARE LA CULTURA DEI CELTI NEL MODENESE"

I reperti sono stati trovati in vari luoghi, come Saliceta San Giuliano in cui è stato rivenuto un talismano che secondo gli etruschi aveva poteri taumarturgici, mentre altri sono stati comuni effettivamente fondati da loro come Castelvetro, San Cesario e Mirandola. Che erano collegate con Muthuna da intensi commerci, infatti gli etruschi, a differenza dei celti, erano un popolo dedito molto più al commercio che alla guerra.  

Ovviamente, la civiltà e i commerci portati dagli etruschi sparirono nel nulla in poco tempo, quando nel IV secolo a.C scesero dalle Alpi i celti, che armati fino ai denti fecero scappare questo popolo sulle montagne. Questa emigrazione dalla pianura alla montagna è confermata da un ritrovamento, nell'Ottocento presso Montese, di numerosi bronzetti votivi risalenti appunto al V-IV secolo prima di Cristo, rivenuti durante lavorazioni agricole. Un luogo da visitare a Modena per conoscere la storia etrusca però esiste ancora, e si tratta dei Musei Civici in cui sono conservati vari strumenti ed oggetti usati dagli etruschi,  in particolare è rimast alla storia una grande giara, nonchè l'oggettistica di un banchetto etrusco.
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
ModenaToday è in caricamento