Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Discover Modena | Viaggio tra i luoghi Estensi a Modena

 

La storia Estense a Modena ebbe inizio nel 1598, quando i modenesi videro arrivare da lontano i duchi di Ferrara seguiti da una lunghissima colonna di persone e cavalli che trasportavano oggetti di grande valore. Da quel momento la capitale del loro ducato non sarebbe più stata Ferrara, ora in mano al Papa, ma Modena. Eppure questa città non era adeguata per una corte così influente come quella Estense, e allora gli Este fecero del  vecchio castello cittadino il loro palazzo ducale, l'attuale Accademia Militare. A volere questa dimora fu Francesco I d'Este, quello passato alla storia per aver fatto fare il  proprio busto di marmo dal Bernini, ma ancor più per il ritratto diventato sinonimo di  aceto balsamico tradizionale modenese.

Oltre al palazzo ducale, altri sono i luoghi che raccontano la storia di questa famiglia, come per esempio la piazza adiacente, nota  all'epoca come Piazza Castello, e non certo Roma, in quanto si trattava di una capitale europea straniera. Altrettanto importante è la chiesa di San Vincenzo al cui interno trovare il pantheon Estense, ovvero le spoglie di alcuni dei duchi ferraresi. Mentre, alle spalle del palazzo quello che sono oggi i giardini pubblici, erano all'epoca i giardini ducali, con all'interno l'orto botanico voluto dal duca Francesco III d'Este nel 1758.

Potrebbe Interessarti

  • Calanchi, l'oro nero di Sassuolo e Fiorano. Un segreto antico 6 mila anni

  • Sciopero lavoratori Bellentani di Vignola. CGIL: "Chiedono di tagliarsi il 40% dello stipendio o perdono lavoro"

  • Robbie, la cantante modenese diventata famosa sui social

  • La Torre della Strega: il segreto del suo nome e il collegamento con le stelle

Torna su
ModenaToday è in caricamento