Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Perché il tetto della Ghirlandina è a punta? Storia di controversie con la vicina Bologna

 

Per noi modenesi la Ghirlandina è il simbolo cittadino, come per un londinese il Big Bang o un parigino la Torre Eiffel (anche se quelli non sono patrimonio dell'umanità), tuttavia a differenza di questi due monumenti la Ghirlandina di oggi non è la stessa che avrebbe visto un modenese del XII, infatti la nostra torre campanaria ha visto un'evoluzione in termini architettonici durante il tempo. Noi sappiamo che i lavori del duomo iniziarono nel 1099 ma ci vollero vari decenni per sistemarlo definitivamente e infatti fu conclusa solo nel 1179, ma conclusa secondo il piano originale ovviamente.

Infatti, nel 1179 essa contava cinque piani, uguali a quelli di oggi, ma solo cinque, e il tetto era piatto come si voleva nella tradizione architettonica romanica. Al tempo stesso non avremmo mai visto il grande rosone nella facciata principale del duomo. E infatti era la tipica chiesa romanica e ai modenesi andava bene così perchè si trattava della torre più alta che si poteva trovare nei territori di loro dominio e anche in quelli vicini. Infatti, all'epoca l'altezza delle torri, sia civili che religiose, era uno status symbol che richiamva il potere che quel luogo esercitava nei territori vicini. 

Tuttavia le cose cambiarono tra il '200 e '300 perché nella vicina Bologna stavano nascendo torri su torri, tanto che era diventata la città delle torri, anche se oggi ne sono sopravvissute solo 24. Ma all'epoca erano centinaia e questo ovviamente non era accettabile per i modenesi che erano in piena rivalità con la città vicina, tanto che è lo stesso periodo della Secchia Rapita per intenderci. E allora alzarono la torre introducendo i canoni dello stile gotico, quindi aggiungendo un piano e sopra il tetto a spiovento. E la scelta del tetto non fu scelta in base solo a canoni stilistici, ma anche di potere. Perché ovviamente il terreno non avrebbe retto altri piani, mentre il tetto a spiovento pesava molto meno e poteva giungere ad altezze superiori a costi inferiori.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ModenaToday è in caricamento