Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Viaggi&Dintorni | I luoghi da visitare a Castelvetro di Modena

 

Quali sono i luoghi più belli di Castelvetro di Modena? Scopriamoli in un viaggio con Modena&Dintorni.  

LA CITTA' DELLE TORRI.  Se tutti conoscono la torre della piazza centrale, il borgo mediovale di Castelvetro ne possiede bene 6. Le torri che potete trovare sono appunto: Torre dell'Orologio, Torre delle Prigioni, Torre degli Arcieri e Antiche Mura, Torrione del Palazzo Comunale, Torre dell'antica chiesa Santi Senesio e il Campanile della nuova chiesa Santi Senesio.

SEDE DELL'ENOTECA REGIONALE. Gli amanti del vino e del piacere culinario lo sanno, ma forse a qualche modenese potrebbe essere sfuggito. Ebbene sì, Castelvetro Rangone è la sede dell'Enoteca Regionale Emilia-Romagna, un luogo che contiene più di 200 etichette emiliano-romagnole, nonché la più ricca e variegata collezione di Lambrusco Grasparossa DOP e Aceto Balsamico Tradizionale DOP. La trovate in via Cialdini 6.

PIAZZA A SCACCHIERA. Sono rare in Italia le piazze a scacchiera mantenute nel tempo così bene come quella di Castelvetro che grazie alla sua importanza ha saputo essere rianimata durante le feste di paese. Si trova al centro del borgo mediovale, nella zona più alta della città. 

CHIESA PARROCCHIALE DEI SANTI SENESIO E TEOPOMPO. Una chiesa moderna che è stata costruita all'interno di un edificio antico. Si tratta della chiesa principale del paese che sa ancora racconta nella sua piazza di ciotoli e antiche statue, le cerimonie religiose a cui parteciparono i Rangoni, che un tempo dominavano questa terra. 

Potrebbe Interessarti

  • Calanchi, l'oro nero di Sassuolo e Fiorano. Un segreto antico 6 mila anni

  • Sciopero lavoratori Bellentani di Vignola. CGIL: "Chiedono di tagliarsi il 40% dello stipendio o perdono lavoro"

  • Robbie, la cantante modenese diventata famosa sui social

  • La Torre della Strega: il segreto del suo nome e il collegamento con le stelle

Torna su
ModenaToday è in caricamento