Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un sorriso grafico durante il covid. Il video degli studenti dell'Istituto Venturi

 

Il progetto “Un meme per il Coronavirus”, è nato in modo spontaneo il primo giorno di DAD (Didattica a distanza) quando mi sono trovata davanti degli adolescenti che a parte chiedermi insistentemente quando si tornava a scuola mi guardavano straniti e mi chiedevano di questo “Coronavirus" che li obbligava a stare a casa. Lontano da tutti. Mi sono accorta subito che cercavano conferma in noi adulti dei post e delle notizie che circolavano sulla rete e sopratutto sui social network. Erano spaesati e lo ero anche io, docente di Laboratori Tecnologici rimasta senza software e laboratori ma bisognava partire, esserci e sopratutto reinventarsi. Ho deciso che la DAD iniziava da lì.

Ho pensato che avvicinarmi al loro mondo era la cosa più bella e utile che potessi fare. Dovevano assolutamente, in quel momento così particolare imparare a usare i social in modo consapevole, arrivare alle fonti delle notizie, imparare a verificarle e non a credere a tutto. E passo dopo passo... siamo arrivati ad analizzare il fenomeno dei meme. In quel momento li ho fatti scendere in campo, li ho coinvolti facendogli scegliere dei brand famosi e invitandoli a realizzare dei meme che fossero dei messaggi divertenti e ironici per tutti. Il progetto ha coinvolto gli studenti delle classi 1P, 1Q, 1N e 2M dell'Istituto d'Arte "Adolfo Venturi" dell’indirizzo Professionale di Modena di cui sono davvero molto orgogliosa!

Potrebbe Interessarti

Torna su
ModenaToday è in caricamento