rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Animali

I 10 animali protagonisti del 2022: storie emozionanti dell’anno appena trascorso

Il 2022 si è appena concluso e gli animali sono stati protagonisti di quest’anno con storie intense e che toccano il cuore

Quando finisce un anno si fa sempre un bilancio dei dodici mesi appena trascorsi. È una riflessione che si fa sia per quel che riguarda la vita personale, ma anche per quello che è accaduto nel mondo. I protagonisti del 2022 non sono stati, però, soltanto gli uomini, ma anche gli animali. Questi hanno un posto sempre più importante nelle nostre giornate ed è bene ricordare sia gli avvenimenti positivi che negativi che li hanno riguardati. Infatti, il loro ruolo è diventato sempre più centrale perché è proprio dal loro benessere che passa il futuro del pianeta.

Ripercorriamo insieme le vicende che hanno visto protagonisti gli animali nell’anno appena terminato, un utile recap per capire quanti passi in avanti sono stati fatti, ma anche quanti ancora devono essere compiuti.

La modifica dell’articolo 9 della Costituzione Italiana

Il 2022 può essere ricordato come l’anno in cui c’è stato un grande passo in avanti a livello costituzionale per quel che riguarda gli animali. L’8 febbraio, la Camera dei Deputati ha approvato la modifica all’articolo 9 della Costituzione. Oltre a promuovere la tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi, con il nuovo articolo allo Stato viene affidata la tutela degli animali, un passo molto importante perché gli vengono riconosciuti diritti che non avevano. Una riforma che permette all’Italia di allinearsi agli altri paesi dell’Unione Europea (Francia, Germania e Spagna) in cui da alcuni anni il governo si sta operando per riconoscere più tutele in questo senso.

Gli animali entrano nella Carta costituzionale: ecco cosa cambia 

Juan Carrito è tornato nel suo ambiente

Uno dei protagonisti del 2022 è stato Juan Carrito, un orso di circa 150 chili che ha deciso di scorrazzare liberamente nei paesini al confine con il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Uno dei quattro figli di Amarena, era solito arrampicarsi sugli alberi, correre per strada e procacciarsi il cibo tra pollai e attività del posto. Diventato protagonista dei paesi della zona, è stato necessario per il suo bene, farlo tornare sulle montagne del parco e fargli riscoprire la sua reale natura in compagnia dei suoi simili. Dopo una serie di spedizioni ad opera delle guardie del parco è finalmente tornato a vivere in pieno la sua vita da orso.   

Un elefante a spasso per la città

Juan Carrito non è stato l’unico animale che ha deciso di fare una passeggiata in città. Anche a Foggia gli abitanti si sono imbattuti improvvisamente in un elefante che gironzolava tranquillamente e faceva uno spuntino nei giardinetti di una zona residenziale. Il motivo dell’incursione del mammifero è semplice, in città era arrivato un grande circo e l’animale ha pensato bene di concedersi un giretto in totale libertà.

I cavalli selvaggi dell’Aveto

Anche la storia di 7 cavalli selvaggi dell’Aveto ha tenuto banco in questo 2022. Questi esemplari presenti nel Parco naturale regionale dell’Aveto, tra Liguria ed Emilia Romagna, sono i discendenti dei cavalli domestici e vivono liberamente una vita selvaggia in natura. Nonostante questo a ottobre, sette di loro sono stati prelevati e rinchiusi in un recinto perché secondo l’amministrazione di Borzonasca avevano causato una serie di incidenti. Fortunatamente dopo pochi giorni dal prelievo sono tornati liberi in natura.

La tragica fine dell’orsa F43

Se per i precedenti animali la storia è stata a lieto fine, purtroppo non è stato lo stesso per l’orsa F43 deceduta in Val di Concei nella zona di Ledro, in Trentino, durante la sostituzione del radiocollare. L’orsa era monitorata perché in precedenza, come Juan Carrito, era stata protagonista di episodi di eccessiva confidenza con l’uomo. Quella che doveva essere un’operazione di routine, però, si è trasformata in un tragico incidente perché dopo gli accertamenti si è scoperto che l’animale era morto a causa della posizione assunta nel momento in cui l’anestetico aveva iniziato a fare effetto.

Il raro avvistamento della Foca Monaca

Il 2022 è stato l’anno degli avvistamenti eccezionali anche in mare. Nel tratto che circonda l’Arcipelago Toscano è stato avvistato un esemplare di Foca Monaca. A catturare le immagini del mammifero marino, che raramente si vede in Europa, sono state le telecamere dell’Ente Parco Nazionale Arcipelago Toscano, che hanno rilevato la sua presenza all’interno delle grotte dell’isola di Capraia.

Un avvistamento eccezionale in Sardegna

Di nuovo protagonista il mare nel 2022 e in particolare il Mar Mediterraneo dove un gruppo d biologi e veterinari della Sea Foundation Onlus, mentre monitorava i cetacei nelle acque del Golfo di Orosei, ha avvistato un animale raro nelle nostre acque. La balenottera minore, infatti solitamente si trova nei mari tropicali, temperati e polari.

Un lieto epilogo per la tartaruga Sidonia

L’anno appena passato può essere considerato come quello in cui si è tentato di far riappropriare gli animali del loro habitat naturale. Questo è quello che è successo a Sidonia, una tartaruga Caretta Caretta. Dopo essere stata catturata accidentalmente da una rete a strascico è tornata finalmente in mare nella zona di Torre del Cerrano in Abruzzo.

I pappagalli tornano a popolare il Brasile

Non solo in mare, gli animali devono riappropriarsi della natura e vivere liberamente. Nel giugno dell’anno appena trascorso, in Brasile e nello specifico nella savana di Caatinga, sono stati rilasciati otto esemplari di ara di Spix. Questa specie era estinta in natura da circa vent’anni e ora con questo semplice, ma importante gesto si vuole ricreare un insediamento dell’animale nel suo habitat naturale.

Gli animali della “Sfattoria degli ultimi”

Una storia a lieto fine è anche quella dei 140 suini ospitati nella “Sfattoria degli ultimi” vicino Roma. Gli esemplari erano destinati ad essere abbattuti, perché la struttura che li ospitava si trovava all’interno della zona rossa stabilita dall’Asl Roma 1, per arginare il rischio di diffusione della peste suina africana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 10 animali protagonisti del 2022: storie emozionanti dell’anno appena trascorso

ModenaToday è in caricamento